rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Politica

Service Tax, Una città in comune: "Si rafforzano le differenze sociali esistenti"

Il gruppo consiliare di minoranza giudica negativamente l'introduzione della nuova tassa che andrà a colpire gli inquilini e gli studenti fuori sede. Critiche anche alle affermazioni del primo cittadino che aveva definito la manovra "uno sbocco positivo"

Critica la posizione di Ciccio Auletta e Marco Ricci, consiglieri comunali di Una città in comune, sulla nuova tassa che, dopo l'abolizione dell'IMU, sarà introdotta dal Governo Letta. "Chi più ha più deve pagare. Un principio semplice quello della progressività della tassazione su cui si dovrebbe fondare un sistema democratico che aspira alla giustizia sociale - affermano Auletta e Ricci - un principio che viene cancellato con fermezza dalle ultime decisioni del governo Pd-Pdl con la 'cancellazione dell’IMU' e l’introduzione della Service Tax".

"Di fatto questo provvedimento serve solo a non far pagare i ricchi e a rafforzare le differenze sociali esistenti - proseguono i consiglieri comunali all'opposizione - a essere colpiti saranno gli inquilini: una stangata media di circa 1000 euro. Un’altra categoria che subirà gli effetti della Service Tax é rappresentata dagli studenti fuori sede (come denunciato dall'associazione Sinistra per, ndr). A vincere è il partito trasversale della rendita e della speculazione, i grandi proprietari immobiliari, e i grandi costruttori che col cemento stanno divorando i nostri territori".

Ciccio Auletta e Marco Ricci poi puntano il dito anche contro il sindaco di Pisa Marco Filippeschi che, dopo la notizia dell'abolizione dell'Imu, aveva commentato positivamente la decisione del Governo Letta. "Vorremmo ricordare al sindaco che il giorno del suo insediamento ha giurato sulla Costituzione - ribattono i consiglieri di Una città in comune - e tutto ciò non ha nulla a che fare con quei principi di equità e solidarietà sociale che fondano la nostra carta costituzionale. Una cittá in comune lavorerà da subito all’interno del Consiglio Comunale affinché la progressività della tassazione sia il criterio fondante di qualsiasi decisione".

 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Service Tax, Una città in comune: "Si rafforzano le differenze sociali esistenti"

PisaToday è in caricamento