Politica Centro Storico / Via Cesare Battisti

Sesta Porta, la Commissione di Controllo: "In due anni non è stato fatto niente"

Un Odg votato all'unanimità dal Consiglio Comunale nel 2014 impegnava l'Amministrazione a verificare le responsabilità delle ditte che hanno effettuato i lavori. "Impegni completamente disattesi"

"Da due anni ci occupiamo della Sesta Porta, una struttura nuova, costata molti soldi e che continua, nonostante i nostri solleciti e le nostre verifiche, ad avere delle grossissime criticità da un punto di vista strutturale. Chiediamo ancora una volta all’Amministrazione comunale di intervenire pesantemente attraverso anche azioni di responsabilità, nei confronti di ditte e progettisti che eventualmente abbiano responsabilità". Lo ha detto Diego Petrucci, consigliere di Nap e presidente della Seconda Commissione Consiliare Controllo e Garanzia, durante l'audizione che si è svolta ieri pomeriggio alla Sesta Porta e nella quale sono stati ascoltati i lavoratori della Polizia Municipale.

Durante la seduta è stato sottolineato come la stessa Commissione, dopo aver affrontato già nel 2013 l’argomento riguardante il trasferimento della caserma della Polizia Municipale nei nuovi edifici di via Battisti, avesse poi prodotto un ordine del giorno che il Consigilio Comunale aveva votato all'unanimità nella seduta del 23 gennaio 2014. Un documento nel quale si "chiedeva al Sindaco e alla Giunta la verifica della congruità" di numerosi spazi all’interno della caserma e dava mandato alla Commissione "di individuare le eventuali responsabilità" rispetto alle aziende che hanno affettuato i lavori.

In una relazione del 2015 è la stessa Commissione che "fa presente al Sindaco, alla Giunta, al Consiglio Comunale e al Segretario generale le forti difficoltà che ha riscontrato nell'acquisizione tempestiva e completa di tutta la documentazione richiesta e nel riuscire a audire contemporaneamente tutti gli attori coinvolti", sottolineando al contempo "la persistenza di carenze funzionali all’interno dell’edificio per quanto riguarda la porzione occupata dalla caserma della Polizia  Municipale e la presenza di situazioni evidentemente non conformi alle normative vigenti in materia di igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro".

"Questa è l'ennessima seduta della nostra Commissione presso la Sesta Porta - ha affermato Raffaele Latrofa consigliere comunale di Ncd - e le deficienze di questo fabbricato, già segnalate due anni fa, sono ancora tutte da risolvere. Questo edificio è un fallimento assoluto costruito con milioni e milioni di euro dei cittadini pisani. Ma la cosa scandalosa è che noi abbiamo segnalato questa situazione in Consiglio Comunale ed è stato votato anche un ordine del giorno in merito. Nonostante questo l'Amministrazione, a distanza di due anni, non ha mai preso provvedimenti nei confronti di chi ha costruito, progettato, diretto i lavori e collaudato quest'opera".

Sulla stessa linea il consigliere di Fi-Pdl, Giovanni Garzella. "Un'ordine del giorno del Consiglio Comunale - afferma Garzella - che è stato completamente disatteso e inosservato. Bisogna capire di chi è la responsabilità di un simile atteggiamento. Il sindaco deve venire in commissione a riferire". "Un'opera che per Filippeschi avrebbe dovuto essere il fiore all'occhiello del suo secondo mandato - ha concluso il consigliere di Ucic-Prc, Marco Ricci - è invece diventato un caso emblematico di mala amministrazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesta Porta, la Commissione di Controllo: "In due anni non è stato fatto niente"

PisaToday è in caricamento