Politica

Sgombero di via Garibaldi, le prime reazioni: "Gestione dell'ordine sbagliata"

Condanna unanime degli avvenimenti del 24 maggio da parte di Sinistra Italiana e dei consiglieri Auletta (Una Città in Comune) e Zuccaro (M5S)

Fa discutere lo sgombero avvenuto questa mattina, mercoledì 24 maggio, dell'ex centro di accoglienza di via Garibaldi. Non si sono infatti fatte attendere le prime reazioni. Si parte dei consiglieri i consiglieri comunali Ciccio Auletta (Ucic-Prc) e Elisabetta Zuccaro (M5S), entrambi presenti durante lo sgombero.

"Questa amministrazione ha perso il senso del dialogo - ha commentato la consigliera 5 Stelle - ed è grave l'assenza del governo della città mentre veniva operata un'azione del genere". Ancora più duro il commento consigliere di Ucic-Prc. "Voglio essere molto chiaro - scrive Auletta su Facebook - non ci sono stati degli scontri ma una carica ripetuta per decine e decine di metri violentissima, gratuita ed ingiustificabile. Oggi abbiamo assistito al 'disordine pubblico': una operazione di sgombero con decine di uomini dei reparti non controllati, con cariche accanto ad una scuola piena di centinaia di ragazzi e ragazze tenuti per ore sotto assedio".

Solidarietà agli occupanti e critiche nei confronti dell'amministrazione anche da Sinistra Italiana. "Lo sgombero, condotto nel silenzio della classe dirigente e con la mera forza repressiva dell'ordine pubblico - scrivono in una nota la consigliera comunale Simonetta Ghezzani e il segretario provinciale Ettore Bucci - è il secondo in un mese dopo la Limonaia. Denunciamo l'ennesima deprecabile gestione dell'ordine pubblico, fatta a suon di manganello e senza alcuna interlocuzione con le persone presenti nello spazio di via Garibaldi".

Critiche anche da parte dei 'Delegati dei lavoratori indipendenti': "Due sgomberi in poche settimane - scrivono in una nota - entrambi palazzi di proprietà pubblica (Provincia per la Limonaia e Comune per via Garibaldi). Si adducono motivazioni di pericolosità delle strutture quando per anni si sono lasciate nel degrado e nell'abbandono. Il sindaco Filippeschi è il perfetto attuatore della legge Minniti: assenza di dialogo con le realtà sociali, palazzo del Comune perennemente blindato e totale incapacità di confronto con chi ha idee e pratiche diverse, con quanti rivendicano spazi e diritti sociali".

>>IL VIDEO DEGLI SCONTRI<<

VIDEO: "CARICHE VIOLENTE E IMPROVVISE, SONO STATA COLPITA ALLA TESTA"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgombero di via Garibaldi, le prime reazioni: "Gestione dell'ordine sbagliata"

PisaToday è in caricamento