Politica

Chiesto l'impegno per la riapertura della caserma dei Carabinieri di Riglione: mozione bocciata

Il gruppo consiliare di Sel aveva chiesto al Consiglio Comunale di dare mandato al Sindaco "affinchè si impegnasse nell'ambito del Tavolo per l'Ordine e la Sicurezza per la riapertura del presidio" chiuso nel 2008. Il provvedimento non è passato

La caserma dei Carabinieri di Riglione non riaprirà. La mozione urgente con cui Sel aveva chiesto al Consiglio comunale di Pisa di dare mandato al Sindaco affinchè si impegnasse nell'ambito del Tavolo per l'Ordine e la Sicurezza per la riapertura del presidio è stata bocciata dalla maggioranza.

"Il Pd e la maggioranza - scrive in una nota Simonetta Ghezzani, capogruppo di Sel in Consiglio comunale a Pisa - hanno continuato a chiedere come richiesta alternativa alla riapertura della caserma dei Carabinieri di Riglione il passaggio di volanti, misura già sperimentata e risultata e inefficace. Riteniamo che il tema della sicurezza abbia bisogno di essere di nuovo affrontato, con interventi che non possono essere a carico del Comune".

Dopo 60 anni di attività la Caserma di Riglione era stata chiusa nel 2008 all'interno di una politica di tagli che all'epoca vide l'opposizione della stessa Amministrazione comunale e un'interrogazione parlamentare degli onorevoli Fontanelli e Realacci. "A distanza di 7 anni - prosegue la Ghezzani - è evidente che le strade intraprese dal Governo non abbiano dato risposta alle esigenze di sicurezza degli abitanti della ex circoscrizione 3. In questo modo si rischia di alimentare quella percezione di insicurezza che diventa facile bersaglio di politiche volte ad alimentare rabbia ed odio sociale, magari verso la popolazione immigrata".

La consigliera di Sel esprime dei dubbi anche sulla decisione presa dal prefetto Visconti di estendere all’intera città il programma 'Strade Sicure', pensato per l'emergenza terrorismo e finalizzato al presidio di obiettivi sensibili come i Tribunali. "L'esercito - afferma la Ghezzani - non può svolgere per statuto alcun intervento di polizia giudiziaria: questo intervento rischia pertanto di tradursi in mero danno erariale e di alimentare una visione emergenziale di un diritto che deve essere garantito sempre e con strumenti ordinari".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiesto l'impegno per la riapertura della caserma dei Carabinieri di Riglione: mozione bocciata

PisaToday è in caricamento