Sabato, 25 Settembre 2021
Politica

Sottopasso di Putignano, Sel all'attacco: "Mezze verità dalla Giunta Filippeschi"

Il partito ricostruisce le fasi del progetto mai decollato e afferma la propria preoccupazione in merito alle previsioni attuali, che stabiliscono un muro in mezzo al quartiere e un tracciato di oltre un chilometro che taglia i campi

Sel Pisa attacca la Giunta Filippeschi sul sottopasso di Putignano. La discussione sul bilancio comunale mette in luce la questione e per il partito "al solito la giunta snocciola la notizia dell'imminenza dei lavori, dicendo a bassa voce solo mezze verità".

Il progetto è stato a lungo fermo, per poi trovare un momento di svolta nel 2013: "I putignanesi - scrive Sel in una nota - hanno bisogno di sapere tutta la verità su un’opera iniziata nel 1993 e mai portata a conclusione per una serie di errori tecnici ed amministrativi incredibili. Dopo vent'anni, nella primavera 2013, tutto sembrava essere risolto con l'approvazione di un nuovo tracciato urbanistico del nuovo sottopasso, una corsia a senso unico alternato, tra via Targioni Tozzetti e via delle Bocchette". 

"Appena le Ferrovie hanno avviato la progettazione esecutiva dell'opera - ricostruisce Sel - hanno fatto l'amara scoperta che su quel tracciato l'opera non era realizzabile. E' ricomparso l'annuncio di un nuovo progetto definitivo pedonale/carrabile tra via Ximenes e via delle Bocchette, redatto dalle Ferrovie lungo un tracciato non conforme alla strumentazione urbanistica in vigore. Il Comune ha dunque avviato il procedimento per la dichiarazione di pubblica utilità dell'opera e le procedure d'esproprio dei terreni". 

Qua ci sarebbero gli elementi progettuali contestati: "Una questione è sottaciuta: al posto dell'attuale passaggio a livello verrebbe eretto un muro che romperebbe la continuità pedonale della principale strada del quartiere. Il nuovo tracciato, che affianca il percorso carrabile, avrebbe una lunghezza di oltre un chilometro, di cui buona parte in mezzo ai campi, per rientrare dalla via di Putignano alla Piazza XXV aprile, alla chiesa, alle poste, alla fermata del pullman".

Uno stato di cose non accettabile per Sel, che quindi chiede alla giunta: "FS non deve chiudere l'attuale passaggio a livello in via definitiva se prima non sono completati i lavori del nuovo sottopasso; la via di Putignano non può essere chiusa con un muro, esistono soluzioni non costose per risolvere il problema dell’attraversamento pedonale come ascensori o scale mobili; l'attuale organizzazione del traffico nel quartiere non è più sostenibile: lamministrazione comunale deve fornire un piano stralcio del traffico di Putignano".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sottopasso di Putignano, Sel all'attacco: "Mezze verità dalla Giunta Filippeschi"

PisaToday è in caricamento