Politica

Strisce blu sul Litorale, Antoni (M5S): "Servono scelte coraggiose"

La consigliera comunale attacca le scelte dell'amministrazione e lancia anche alcune idee per la viabilità, chiedendo che sia ripensata nel suo complesso e non usata per fare cassa

Prosegue il dibattito sulla sosta a pagamento a Marina di Pisa. Questa volta l'affondo è della consigliera comunale del Movimento 5 Stelle Valeria Antoni: "L'assessore Forte è famoso più per creare conflitti che risolverli e puntuale come ogni tormentone estivo ritornano le problematiche legate al traffico sul litorale. Quest'anno il simpatico assessore tenta di spacciare per piano della mobilità il tentativo di raggranellare altri spiccioli dalle vuote tasche dei pisani. Non contento di chiedere soldi anche a chi si reca in ospedale, allarga gli stalli blu sul litorale. Chiediamo all'assessore Forte se oltre a passare qualche pennellata che ha il sapore di fare cassa, ha davvero mai pensato a un piano della mobilità".

La viabilità sarebbero da ripensare: "Il litorale - prosegue la Antoni - ha bisogno di regimare il traffico estivo indirizzando con coraggio i flussi, magari pensando la Bigattiera in uscita e il Viale in entrata come un circuito, ha bisogno della rotonda a San Piero sia in immissione nella strada provinciale, a fine Bigattiera sia nella statale, la famosa rotonda per cui il sindaco si sarebbe volentieri incatenato, poi se n'è scordato, ma tant'è. Il litorale ha bisogno di un conteggio degli stalli, non per ripagare i debiti della Sesta porta, ma per capire a quanti accessi è possibile accordare l'ingresso, e infine pensare a scelte coraggiose in fatto di mobilità, la pista ciclabile anzitutto, ma se avessimo un'azienda seria del trasporto pubblico locale anche a un serio servizio con corsia preferenziale magari in un Viale D'Annunzio a senso unico".

"Il litorale - conclude la consigliera - vanta un triste primato, oltre a pagare la tariffa più alto del bus come un extra urbano e il non avere servizi fissi come i taxi: il collegamento con la strada che più di tutti ha visto vittime di incidenti con esito mortale, Viale D'Annunzio. Da questa amministrazione non è mai emersa la volontà di ridipingere o aggiungere gli occhi di gatto ai margini della strada, figuriamoci illuminarlo! Il Movimento 5 Stelle ha presentato un question time per chiedere conto della decisione di fare cassa senza consultare nemmeno la relativa commissione consiliare".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strisce blu sul Litorale, Antoni (M5S): "Servono scelte coraggiose"

PisaToday è in caricamento