Giovedì, 23 Settembre 2021
Politica

Taxi, Buscemi (Fi-Pdl): "La Commissione sconfessa la Giunta"

Il consigliere comunale accusa la Giunta di non aver tenuto conto, nella riorganizzazione del servizio, delle direttive del Consiglio Comunale

“Nella conferenza stampa indetta dalla Giunta per annunciare percorsi a tariffa fissa e nuove licenze nel 'trasporto pubblico non di linea' (taxi) non è stato fatto alcun riferimento al clamoroso 'stop' che la Quarta Commissione Consiliare Permanente ha dato a neanche ventiquattr’ore dal varo delle misure deliberate dalla Giunta” così riferiscono Riccardo Buscemi (Fi-Pdl) e Francesco Auletta (Ucic-Rc). I due consiglieri fanno riferimento al documento presentato mercoledì scorso all’inizio della seduta da Auletta e Ghezzani, e poi emendato dal presidente Mariotti, con il quale si definisce “il comportamento della Giunta non corretto né opportuno” essendo stati presi provvedimenti senza tenere conto dell’indirizzo votato dal Consiglio Comunale lo scorso 3 marzo che aveva attivato un percorso nelle competenti commissioni per affrontare “il grave problema dei 9 ex sostituti alla guida in un quadro complessivo di revisione del servizio”. La Commissione a maggioranza ha così chiesto la sospensione dei provvedimenti varati dalla Giunta, rimandando ogni decisione alla conclusione dell’istruttoria della Commissione."Un voto clamoroso, 7 favorevoli e 1 contrario - sostiene Riccardo Buscemi - anche perché il PD si è spaccato, con Francesco Pierotti e Francesca Del Corso favorevoli alla sospensione e Vladimiro Basta contrario".

“Cosa dice e cosa fa il Consiglio Comunale non tange minimamente la Giunta - afferma fra lo sconsolato e l’arrabbiato Buscemi - e nel caso di specie i provvedimenti presi non risolvono il dramma dei 9 sostituti alla guida rimasti senza lavoro con l’introduzione del Jobs Act: troppo semplicistico liquidare la questione parlando per loro di opportunità di concorrere per le nuove 5 licenze!”.

“La strada da seguire è una sola - conclude Buscemi - la Giunta, ai sensi della Legge Bersani, rilasci titoli autorizzatori temporanei direttamente in capo ai sostituti alla guida decaduti in seguito all’entrata in vigore del cosiddetto Jobs Act, e nel frattempo dia vita al monitoraggio del servizio pubblico non di linea di taxi per determinare il numero effettivo e congruo di licenze da rilasciare per la città di Pisa. Sono convinto che emergerà un fabbisogno di licenze per superiore al numero stiracchiato indicato nell’accordo siglato tra Comune e l’associazione di categoria dei tassisti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taxi, Buscemi (Fi-Pdl): "La Commissione sconfessa la Giunta"

PisaToday è in caricamento