Giovedì, 16 Settembre 2021
Politica

Regione fuori dalle Terme di Casciana, il sindaco: "Quella di Fracassi una polemica sterile"

Il primo cittadino Mirko Terreni risponde alle accuse lanciate dal consigliere comunale di 'Insieme è possibile', sottolineando come lo stesso Fracassi si sbagli anche sui risultati economici. Invito poi per il 15 gennaio per discutere del futuro della struttura

“Se c’è qualcuno che non dovrebbe essere colto di sorpresa dalla dismissione delle partecipazioni azionarie di Terme di Casciana da parte della Regione questo è proprio il consigliere Fracassi dato che tale indirizzo da parte della Regione è stato preso con delibera del 2011, ovvero quando egli era vicesindaco di Casciana Terme e non certo in seguito al comunicato dell’assessore regionale Bugli". Il sindaco di Casciana Terme Lari Mirko Terreni ribatte al consigliere comunale del gruppo consiliare 'Insieme è possibile' Luca Fracassi, che aveva accusato l'amministrazione comunale di restare in silenzio di fronte all'uscita della Regione Toscana dalla partecipazione alle Terme di Casciana.

"Quello che noi vogliamo dalla Regione, e su questo nell’ultimo anno abbiamo lavorato - sottolinea Terreni - è la garanzia di una forte attenzione al comparto termale, quale settore indubbiamente strategico per lo sviluppo di territori come il nostro caratterizzati dalla presenza di strutture termali, ma in generale per lo sviluppo di una fondamentale infrastruttura turistica e sanitaria della Regione Toscana". "Tuttavia - prosegue il primo cittadino - il consigliere Fracassi sbaglia anche sul piano dei risultati economici. I dati gestionali del 2014 (pubblici e accessibili per tutti) sono stati infatti migliori di quelli degli anni precedenti (2013-2012): il valore della produzione è passato a 4.277.241,89 euro del 2014 rispetto ai 4.253.836,05 del 2013, mentre i costi della produzione da 4.644.540,01 euro nel 2013 a 4.438.273,35 del 2014. Si capisce quindi, senza bisogno di tanti giri di parole, che il migliore andamento economico della società nel 2014 è dipeso essenzialmente da una migliore gestione del business. Peraltro come è noto la mia amministrazione si è insediata solo a giugno 2014 quindi credo che difficilmente potrebbero esserci imputabili risultati disastrosi, che comunque non ci sono, di quell’anno. Quello che invece abbiamo fatto da quel momento è stato far rispettare alla società Bagni di Casciana gli indirizzi strategici assegnati dai soci di Terme e tra questi appunto anche l’espletamento della procedura di affidamento di Villa Borri".

"E’ chiaro - aggiunge Terreni - che quella del consigliere Fracassi è solo l’ennesima polemica sterile che ha come unico oggetto quello di dire quanto il sottoscritto sia 'brutto e cattivo' anziché dare un contributo serio alla discussione. Colgo l’occasione per invitare la cittadinanza all’incontro pubblico in programma per il 15 gennaio presso il salone delle Terme al quale interverrà anche il consigliere regionale Antonio Mazzeo, presidente della Commissione per lo sviluppo della Toscana Costiera, per parlare appunto delle prospettive e dei progetti per le Terme”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione fuori dalle Terme di Casciana, il sindaco: "Quella di Fracassi una polemica sterile"

PisaToday è in caricamento