Lunedì, 21 Giugno 2021
Politica

Trivelle, confronto pubblico: rischi ambientali e politiche energetiche

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Domenica 17 aprile, in tutta Italia, le cittadine e i cittadini sono chiamati ad esprimersi in merito alla richiesta di abrogazione di alcune norme del c.d. “Sblocca Italia”: qualora al referendum vincessero i SI, le concessioni per trivellazioni del fondale marino entro il limite delle 12 miglia non verranno rinnovate. Il voto sarà valido soltanto se prenderanno parte il 50% più uno degli aventi diritto al voto. È per questo che il comitato 'Alex Langer' di Possibile e il circolo cittadino di Sinistra Ecologia e Libertà, oltre a contribuire alla campagna referendaria locale e nazionale, propongono a tutti i cittadini un momento di confronto pubblico. Quali sono i rischi ambientali connessi alle trivellazioni? È possibile un'altra politica energetica, che salvaguardi gli ecosistemi marini e garantisca posti di lavoro in modo alternativo?

Noi crediamo di SI.

Per discutere di questo, invitiamo la cittadinanza a prender parte all'incontro pubblico organizzato per venerdì 18 marzo, a partire dalle ore 18, presso i locali del circolo ARCI Rinascita in via del Borghetto 37/39. Insieme ad Annalisa Corrado, ingegnere meccanico, co­portavoce nazionale di Green Italia ed esponente del comitato scientifico di Possibile, e a Mauro Romanelli di Sinistra Ecologia e Libertà, con la giornalista Alessia Bicocchi quale moderatrice, proveremo a fare il punto della situazione.

Possibile
Comitato 'Alex Langer' – Pisa

Sinistra Ecologia e Libertà
Circolo di Pisa Città

Green Italia

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trivelle, confronto pubblico: rischi ambientali e politiche energetiche

PisaToday è in caricamento