Pisa per i turisti non vedenti: percorsi turistici tattilo-plantari

Le idee su come favorire una visita godibile per i disabili sono state discusse nella Commissione Politiche Sociali

Consentire ai turisti non vedenti di vivere la città e i suoi monumenti come qualsiasi altro cittadino. Questo, in sintesi, l’obiettivo che questa mattina 9 ottobre la Commissione Politiche sociali del Comune di Pisa, su proposta del consigliere Alessandro Bargagna, capogruppo consiliare della Lega, ha voluto discutere in un'apposita riunione.

In particolare si è parlato di percorsi turistici tattilo-plantari, di pannelli in 3D multisensoriali dei monumenti pisani e della loro accessibilità. "L'obiettivo fondamentale - ha poi sottolineato Bargagna - sarebbe quello di creare veri e propri percorsi; posizionare nei luoghi principali della città pannelli multisensoriali correlati di monumenti realizzati in 3D per far vivere esperienze multisensoriali a chi capitelli, portoni, archi e colonne, piazze e monumenti non li può vedere con gli occhi".

Presenti alla riunione ai consiglieri comunali Gabriele Amore (M5S), Brunella Barbuti (Lega), Alessandro Bargagna (Lega), Laura Barsotti (Lega), Veronica Poli (Lega), Giuliano Pizzanelli (Pd), Maria Antonietta Scognamiglio (Pd), il rappresentante  di 'Noi Adesso Pisa-FdI' Alessandro Danteo, il rappresentante di 'Pisa nel cuore' Massimo Lupetti, Francesca Micheli (Opera del Duomo), Davide Ricotta presidente dell'Unione Cechi, Marco Mariotti (Unione Cechi) e i tecnici del Comune di Pisa Marco Mariotti e Michele Lazzerini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cisanello, tragico tamponamento tra auto: neonato perde la vita

  • Lungarno Pacinotti: cede la paratia e precipita dalle spallette

  • Muore in bici travolto da un'auto

  • Travolto in bici da un'auto: la vittima aveva 22 anni

  • Cede il fondo stradale: chiuso cavalcavia della superstrada

  • A Marina di Pisa sbarca il 'tempio' degli hamburger di qualità

Torna su
PisaToday è in caricamento