Lunedì, 27 Settembre 2021
Politica

Unione Valdera: 7 sindaci a sostegno del presidio Anpi

I comuni di Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme-Lari, Palaia, Pontedera, sostengono il presidio ANPI e la proposta di legge Fiano

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

“La democrazia e la libertà sono valori non negoziabili, beni comuni da proteggere e salvaguardare, per non ripetere errori che nel passato hanno segnato in maniera indelebile la vita del nostro paese e di tutte le nostre comunità”.
Questo il messaggio che arriva chiaro e forte dai 7 Sindaci dell’Unione Valdera che sostengono apertamente il presidio che ANPI ha organizzato il 28 Ottobre in Corso Matteotti a Pontedera per ricordare la Marcia su Roma, ovvero la manifestazione armata che esattamente 95 anni fa dettò l’inizio del ventennio fascista.

E proprio in relazione alle vicende che si stanno verificando in questo periodo nel nostro paese con persone che inneggiano ai forni crematori e ad Adolf Hitler, con episodi e dichiarazioni eclatanti che sanno di pericolosi rigurgiti nazisti e fascisti, gli amministratori dell’Unione offrono tutto il loro incondizionato appoggio all’ANPI e all’Aned che il 22 Ottobre ha organizzato una manifestazione a Brescia in difesa della democrazia.

Alla mobilitazione lombarda era presente anche l’On. Fiano primo firmatario della proposta di legge contro la propaganda fascista e nazista, una proposta accolta favorevolmente anche dai sindaci dell’Unione.

“Ci schieriamo non contro delle idee, ma per fermare la propaganda di ideologie che sono antitetiche alla democrazia e alla libertà, valori comuni che sono alla base della nostra società civile”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unione Valdera: 7 sindaci a sostegno del presidio Anpi

PisaToday è in caricamento