Venerdì, 24 Settembre 2021
Politica Volterra

Unioni civili a Volterra, il sindaco: "Non sarò io a celebrare"

Il primo cittadino volterrano è intenzionato a garantire l'applicazione della legge sulle unioni civili. "Conferirò la delega agli assessori e consiglieri che si rendano disponibili"

Non sarà il sindaco di Volterra a celebrare l'unione civile sul colle etrusco in programma a settembre. E' quanto tiene a precisare lo stesso Marco Buselli che comunque conferma la disponibilità dell'amministrazione comunale a mettere in pratica la legge.
"Non mi appassiona e non voglio farne parte il dibattito fra sindaci pro e contro, riguardo alle unioni civili, situazione che è stata già affrontata e decisa a livello nazionale. E' una legge dello Stato, su cui ognuno ha le proprie idee. E’ tuttavia mio dovere, in qualità di rappresentante istituzionale, garantirne l'applicazione nel migliore dei modi - afferma il primo cittadino Buselli - con riferimento all’unione che sarà celebrata a Volterra a settembre è doveroso precisare, per correttezza, che non sarò io, come invece è stato erroneamente scritto, a celebrare ma, molto probabilmente, l'ufficiale di stato civile responsabile del servizio Anagrafe del Comune. Entro breve, per facilitare eventuali altre celebrazioni e dal momento che serve un'ulteriore delega, la conferirò anche agli assessori e consiglieri che si rendano disponibili". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unioni civili a Volterra, il sindaco: "Non sarò io a celebrare"

PisaToday è in caricamento