Uniti per Calci a proposito della chiusura del Monte Serra

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Sabato mattina, intorno alle 10, sulla pagina Facebook del Comune abbiamo letto: “In questo momento personale e mezzi spalaneve della Provincia stanno pulendo e spargendo sale sulla strada provinciale del Monte Serra”.
“Eppure dopo un paio d'ore” fa sapere Serena Sbrana, capogruppo di Uniti per Calci “è arrivata la notizia che il Sindaco di Calci, insieme con quello di Buti, aveva chiesto alla Provincia di chiudere la strada di accesso al Monte Serra fino alla giornata di lunedì. Il motivo della chiusura, si è letto nel comunicato della Provincia, era la forte formazione di ghiaccio sull'asfalto. Ma un video, girato domenica, che abbiamo pubblicato sulla nostra pagina Facebook, dimostra che il ghiaccio non c'era. Comunque da giorni si sapeva che nel fine settimana sarebbe nevicato; ciò nonostante chi avrebbe dovuto seguire la situazione si è fatto cogliere impreparato al punto di chiudere la strada. Non solo si è impedito ai cittadini di poter visitare il Monte Serra in presenza di un evento così particolare, per noi, quale la neve, ma i ristoratori, messi in ginocchio dall'incendio e dall'attuale emergenza sanitaria, si sono visti chiudere le strade da un momento all’altro, alle 12 del sabato, nell'ultimo giorno di spostamenti in libertà prima che si entrasse in zona arancione. È inaccettabile che la Provincia intervenga con provvedimenti dell'ultimo minuto soltanto perché non ha provveduto, per tempo, a quanto necessario a garantire l'eventuale percorribilità delle strade!”.

Torna su
PisaToday è in caricamento