Domenica, 13 Giugno 2021
Politica

Viabilità, Garzella attacca: "Strade in rovina e pericolose, dov'è la Provincia?"

Il capogruppo di Forza Italia Giovanni Garzella tratta il problema viabilità su due fronti: vegetazione invadente sulle vie per il mare e manutenzione scadente delle strade provinciali. "Perché i sindaci non protestano?"

La viabilità al centro delle critiche del capogruppo Forza Italia in Consiglio Comunale Giovanni Garzella. Fra le tante criticità una è quella della vegetazione invadente per le strade per il mare; presentata anche un'interrogazione. "Le strade che conducono al mare – afferma l'esponente FI – sono pericolose perchè la segnaletica orizzontale e i rifrangenti sono sommersi dalla vegetazione. Vorrei capire di chi è la responsabilità vista la gravità della questione".

"Le strade che conducono a Tirrenia e a Marina di Pisa – prosegue Garzella – sono invase lateralmente. Sono ancor più pericolose durante l'orario notturno, perchè alcune di esse costeggiano fossi. Inoltre la presenza di questa vegetazione secca potrebbe essere innesco di incendi. Il Parco, il Comune di Pisa, l'amministrazione Provinciale e il Consorzio Fiumi e Fossi devono intervenire rapidamente per mettere in sicurezza le aree in questione. Apprezzo molto che il Prefetto abbia preso in mano la questione della 'rotonda di San Piero', ma la questione in oggetto è solo la punta di un iceberg, pertanto le Istituzioni diano una rapida risposta alle questioni che pongo".

La questione riguarda tutta la provincia secondo il consigliere: "Le strade Provinciali, non solo quelle che passano nel nostro comune, sono un disastro. Ormai la manutenzione è solo a protesta, dovunque vediamo alberature secche (per malattie per le quali è d' obbligo intervenire rapidamente), segnaletiche orizzontali approssimate, manto stradale disconnesso. Senza considerare le frane marginali e la segnaletica verticale approssimativa".

"Perché la Provincia non fa niente? – si chiede Garzella – Se è vero che non ha più soldi per scelte governative perché non lo dice che non è in grado di adempiere alle sue funzioni Istituzionali? Se continua così dovrà essere conseguente la richiesta di commissariamento per le funzioni Istituzionali non coperte. Ma quello che ritengo ancor più grave è che i Sindaci, molti dei quali presenti nel Consiglio organo di secondo livello di indirizzo e controllo (San Miniato, Buti, Santa Croce Sull'Arno, Calci, Pontedera, Ponsacco, Monteverdi Marittimo, Cascina, Castelfranco di Sotto), non dicono niente rimanendo in un complice silenzio! Se qualcuno di questi sindaci vuole tutelare il proprio territorio perché non protestano? Prevale il senso di appartenenza Politica al PD rispetto al ruolo affidatogli dai cittadini?".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viabilità, Garzella attacca: "Strade in rovina e pericolose, dov'è la Provincia?"

PisaToday è in caricamento