menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vendita Toscana Aeroporti Handling: Consiglio regionale compatto per tutelare i lavoratori

Due mozioni approvate all'unanimità per avere maggior chiarezza e aprire un tavolo di confronto con Toscana Aeroporti sull'ipotesi di vendita della società che gestisce il servizio handling

La questione della vendita della società che si occupa del servizio handling negli aeroporti di Pisa e Firenze sotto i riflettori in Regione. Approvate infatti ieri all'unanimità dal Consiglio regionale della Toscana le mozioni sulla società Toscana Aeroporti presentate da Fratelli d’Italia e dalla Lega. La mozione di Fratelli d'Italia, primo firmatario Diego Petrucci e sottoscritta anche dal capogruppo Francesco Torselli, è stata approvata all’unanimità una volta accolto l’emendamento del Partito Democratico. Impegna il presidente e la Giunta regionale “ad attivarsi in particolar modo presso i membri di nomina pubblica all'interno del CdA di Toscana Aeroporti, affinché venga aperto un tavolo di confronto tra le società Toscana Aeroporti Spa e le istituzioni locali, la Regione Toscana e i rappresentanti dei lavoratori in riguardo all'ipotesi di vendita della società Toscana Aeroporti Handling”. E ad “agire fino alla possibilità di sospendere l’erogazione della somma di 10milioni di euro, prevista a favore di Toscana Aeroporti Spa, fino all'apertura di tale confronto e all'esito del confronto medesimo”.

Voto unanime anche a favore della mozione presentata dal gruppo della Lega, primo firmatario Marco Casucci, sottoscritta anche da Elisa Montemagni, Giovanni Galli e sottoscritta anche da Lucia De Robertis del Partito Democratico, in merito alla procedura di esternalizzazione del servizio di handling da parte di Toscana Aeroporti Spa. L’atto impegna la Giunta regionale “a garantire il rispetto degli impegni emanati dal Consiglio regionale con le emozioni numero 4 del 2020 e l'ordine del giorno numero 34 del 2020, con riguardo anche alla salvaguardia della continuità dei servizi attualmente in essere e alle tutele del personale di terra negli aeroporti di Pisa e Firenze, anche in considerazione dell'annunciata vendita di Toscana Aeroporti Handling”; a promuovere “l’apertura di un tavolo di confronto tra la società Toscana Aeroporti Spa e le istituzioni locali, la Regione Toscana e i rappresentanti dei lavoratori riguardo alla ipotesi di vendita della società Toscana Aeroporti Handling, al fine di tutelare i livelli occupazionali e la continuità dei servizi”; a riferire al Consiglio regionale “in ordine alle azioni che intende assumere per lo sviluppo del sistema aeroportuale toscano, con particolare riferimento sia all'ipotesi di vendita di Toscana Aeroporti Handling, sia in merito a come sono stati impiegati i 10milioni previsti dalla legge regionale 95 del 3 dicembre 2020 ‘Sovvenzione diretta alla società Toscana Aeroporti Spa”.

Un lungo dibattito ha caratterizzato, prima delle operazioni di voto, i lavori dell’Aula sulla vicenda Toscana Aeroporti, e in particolare sulla ipotesi di vendita della controllata Toscana Handling. Ad aprire gli interventi, il consigliere Diego Petrucci (FdI), che non si è detto soddisfatto sulle rassicurazioni di Toscana Aeroporti in merito ai 10 milioni di euro di contributo deliberati dalla Regione Toscana, “da indirizzare all’occupazione, tanto più adesso, con la questione Handling”. Da qui la richiesta di un tavolo di confronto con la società e l’invito a valutare la sospensione del finanziamento per indisponibilità al confronto. “Non si possono fare i manager d’assalto con i soldi pubblici - ha affermato - e a tutti noi spetta difendere i lavoratori e il loro futuro”.
Silvia Noferi (M5S), affermando che da subito il proprio gruppo aveva professato dubbi su Toscana Aeroporti, ha sottolineato la necessità di poter avere un contatto diretto con la società.
Piena attenzione ai lavoratori è stata evidenziata da Francesco Gazzetti (Pd), che ha ricordato anche il lavoro svolto dalla IV Commissione e in particolare l’audizione dei rappresentanti dei lavoratori.
In merito alla vendita della Handling anche Andrea Pieroni (Pd) ha sottolineato che serve chiarezza da parte della società, ed ha invitato ad aggiustare il secondo punto del dispositivo con la formulazione: “ad agire fino a verificare possibilità di sospendere” il contributo di 10 milioni erogato dalla Regione. Testo che la presidente della IV Commissione, Lucia De Robertis (Pd), ha subito formalizzato in emendamento del gruppo del Partito Democratico, sottolineando come il Consiglio regionale si sia preoccupato di fare un focus specifico sulla questione aeroportuale.
L’assessore Leonardo Marras, chiudendo il dibattito, dopo aver ripercorso la posizione della Regione sullo sviluppo aeroportuale, ha sottolineato che la sovvenzione toscana è coerente con il limite fissato dall’esito della notifica dell’Unione Europea e si qualifica come riparo dalle perdite. “Chiedere di revocare è come mettere una toppa peggiore del buco” ha concluso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Covid, la Toscana passa in zona arancione

  • Eventi

    I film in uscita ad aprile su Amazon Prime Video

Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento