Venduto all'asta l'ex cinema Apollo

Bene Comune: occasione mancata, ma non persa se si attiva un piano di recupero dell'area che ne valorizzi il patrimonio storico ed architettonico.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

L'asta per l'acquisizione dell'ex cinema Apollo è stata aggiudicata per 140.000 € e l'acquirente non è il Comune di Cascina. Come Bene Comune Cascina crediamo che questa sia stata un’occasione mancata per avviare un progetto unitario con il recupero del teatro "Bellotti Bon". Non tutto è perso però, l’area Apollo ad oggi è sottoposta a dei vincoli, pertanto un piano di recupero caratterizzato da un’attenzione di questa Amministrazione a tutto il patrimonio artistico, architettonico e di valore storico sarebbe la miglior risposta alle miopi politiche del passato che prevedevano invece nuovi alloggi (una ventina) con ulteriore consumo di territorio, a fronte di un mercato già saturo e privo di richiesta abitativa. Progettare invece un polo culturale, congressuale nell’area in questione, per noi di Bene comune, significa voler valorizzare, rivitalizzare il centro cittadino ed offrire nuove opportunità a sostegno delle attività economiche che vi insistono. Bene Comune vigilerà contro speculazioni e vecchie logiche del passato, per un’idea di città che dal recupero e dalla valorizzazione dei beni storico-culturali fondi la sua rinascita e ricchezza. 

Torna su
PisaToday è in caricamento