Politica

VolterraTeatro, Pieroni (PD): “Dispiaciuto per la decisione di Punzo, Comune insensibile alla cultura di qualità”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

È delle ultime ore la notizia dell’addio di Armando Punzo al festival VolterraTeatro: dopo venti anni la Compagnia della Fortezza non farà più parte della kermesse pur realizzando, come ogni anno, lo spettacolo all’interno del carcere di Volterra.

“Armando Punzo ha svolto un lavoro di eccellenza e di qualità in questi anni, dando al festival e alla città di Volterra prestigio e risonanza nazionale – commenta Andrea Pieroni, consigliere regionale –; la scelta sua e dell’associazione Carte Blanche di rinunciare alla direzione artistica mi amareggia molto. Ma, soprattutto, mi sconcertano i motivi che hanno portato a questa decisione: un bando di selezione inadeguato e pubblicato decisamente in ritardo, per il quale l’amministrazione comunale si giustifica incolpando la pesante mole di lavoro degli uffici. Giustificazioni sinceramente misere, se davvero si crede e si vuole investire negli eventi culturali estivi quali fattori di crescita e di richiamo turistico”.

“Sono i fatti che contano e questi ci dicono che è sicuramente insufficiente l’attenzione che il Comune pone sulla valorizzazione di prodotti culturali di qualità, che nel tempo si sono consolidati e hanno dato alla città respiro internazionale – prosegue Pieroni –. Così come è evidente l’incapacità di programmare con tempi adeguati in un territorio a vocazione turistica e culturale. L’esperienza della Compagnia della Fortezza, punta avanzata dell’estate volterrana anche per il profondo valore sociale che porta con se, è sostenuta con impegno dalla Regione Toscana, quasi per niente dal Comune di Volterra. Sicuramente Carte Blanche e il lavoro di Armando Punzo non esauriscono le potenzialità culturali di Volterra e sono altrettanto certo che chi assumerà la direzione artistica di VolterraTeatro sarà capace di una proposta culturale adeguata, ma il rischio adesso è quello di disperdere una delle esperienze più qualificate e interessanti dell’intero panorama nazionale”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

VolterraTeatro, Pieroni (PD): “Dispiaciuto per la decisione di Punzo, Comune insensibile alla cultura di qualità”

PisaToday è in caricamento