Operaio morto a Montacchiello: "Il Sindaco proclami il lutto cittadino"

E' la richiesta dei consiglieri comunali pisani del Pd al primo cittadino

Il capogruppo del Pd, Matteo Trapani

Il Sindaco di Pisa, Michele Conti, proclami, nel giorno del funerale di Yuri Conti, l’operaio morto sul lavoro la scorsa settimana a Montacchiello, il lutto cittadino. Questa la richiesta, presentata da tutti i consiglieri comunali del Pd, tramite una lettera aperta indirizzata al primo cittadino, al presidente del Consiglio Comunale, Alessandro Gennai, a tutti i consiglieri comunali e a tutte le forze politiche.

"In seguito al decesso di Yuri Conti - così scrivono i consiglieri dem - ci rivolgiamo, con questo accorato appello, alla sensibilità del Sindaco Michele Conti e di tutte le forze politiche cittadine affinché vogliano dimostrare la solidarietà, loro oltre che della città, accogliendo la richiesta di proclamazione del lutto cittadino. Ci aspettiamo una risposta immediata che dimostri l’attenzione che la nostra Città deve avere per un concittadino morto nel 2020 sul posto di lavoro, che diventi simbolo di una maggiore attenzione alla sicurezza nei luoghi di lavoro, un modo per ribadire che la politica si deve battere per la tutela dei lavoratori, del lavoro sicuro e regolare, mettendo in campo uno sforzo su tutti i tavoli nei quali si affrontano i temi della sicurezza e della regolarità del lavoro nel settore delle costruzioni, oltre che un impegno costante ed importante teso al rafforzamento del sistema  di prevenzione e sicurezza sul lavoro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il lavoro - concludono i consiglieri comunale del Pd - deve rappresentare una opportunità di dignità e di vita e non possiamo accettare che diventi sempre più spesso causa o strumento di morte. Non è pensabile, non è giusto, uscire di casa per fare il proprio lavoro e non tornare":

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Positivo al Covid era in discoteca: appello a mettersi in contatto con la Asl

  • Coronavirus in Toscana, 61 nuovi casi: 8 in più a Pisa

  • Minore scomparso a Calambrone: 15enne ritrovato

  • Meteo, quando finirà il grande caldo? Le previsioni

  • Coronavirus, nuova misura del Governo: tampone obbligatorio per chi torna dall'estero

  • Nuovo supermercato in Borgo Stretto: "Affossate le piccole attività"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento