Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica Tirrenia

Accesso al mare sul litorale, Zuccaro (M5S): "Si verifichi che sia garantito a tutti i cittadini"

Elisabetta Zuccaro, consigliera comunale del M5S, chiede al Comune di "intervenire per garantire a tutti i cittadini il diritto di accesso alla battigia, anche negli stabilimenti balneari". La richiesta dopo un episodio accaduto al bagno Hoasy di Tirrenia

"L'accesso al mare è consentito a tutti dalla legge. E' importante che l'Amministrazione vigili affinchè non sia permesso ai gestori balneari di prevaricare e calpestare i diritti dei cittadini". Così questa mattina Elisabetta Zuccaro, consigliera comunale a Pisa del Movimento 5 Stelle, che chiede all'Amministrazione comunale di "intervenire per garantire a tutti i cittadini il diritto di accesso alla battigia anche negli stabilimenti balneari", dopo un episodio che l'ha vista coinvolta sabato scorso.

"Mi trovavo a Tirrenia - spiega la Zuccaro - per verificare di persona lo stato dell'arte dell'American Beach. Lo stabilimento degli americani era chiuso, per cui sono arrivata in spiaggia utilizzando l'entrata del bagno Hoasy. Dopo aver fatto le mie verifiche e dopo una breve passeggiata sul bagnasciuga ho deciso di uscire dalla spiaggia utilizzando l'uscita del bagno". A questo punto la consigliera comunale viene però ripresa. "Non so se si trattasse del gestore dello stabilimento balneare o di una suo dipendente - prosegue la Zuccaro - ad ogni modo questa persona mi ha intimato con prepotenza e maleducazione di non transitare mai più dal quel passaggio, e di servirmi di quello della spiaggia libera".

Un atteggiamento inaccettabile secondo la Zuccaro, e "un caso emblematico di quello che purtroppo accade spesso sulle nostre spiagge - afferma la consigliera 5 Stelle. Esistono diverse leggi che obbligano i titolari delle concessioni a garantire il libero e gratuito accesso ai bagni per il raggiungimento dalla battigia, anche al fine della balneazione. Purtroppo l'atteggiamento dei balneari spesso non garantisce questo diritto, e questo caso ancora una volta lo dimostra". La consigliera comunale chiede quindi al comune di intervenire sulla questione. Il modello, secondo la Zuccaro, è quello di Livorno dove il sindaco 5 Stelle Filippo Nogarin "ha emanato un'apposita ordinanza per garantire a tutti i cittadini il libero accesso al mare. Un diritto che è appunto garantito dalla legge ma che troppo speso viene calpestato".

Il bagno Hoasy era già stato al centro delle cronache cittadine per aver realizzato, negli anni scorsi, una serie di opere abusive che mettevano a rischio il delicato habitat naturale delle dune sabbiose di Tirrenia. Un attivista del Wwf aveva anche denunciato di essere stato aggredito dal gestore mentre stava documentando le violazioni ambientali commesse dallo stabilimento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accesso al mare sul litorale, Zuccaro (M5S): "Si verifichi che sia garantito a tutti i cittadini"

PisaToday è in caricamento