social

Blue Monday 2021, nascita e storia del giorno più triste dell'anno

Ad attribuire al terzo lunedì del mese di gennaio questa particolare definizione Cliff Arnall, psicologo dell'università di Cardiff

Oggi, lunedì 18 gennaio, è il Blue Monday, ovvero il giorno più triste dell'anno nell'emisfero boreale. Tale giornata viene infatti collocata tradizionalmente nel terzo lunedì del mese di gennaio, quando le feste di Natale sono ormai finite, le condizioni meteo risultano per lo più avverse avverse ed i propositi per il nuovo anno cominciano a subire le prime prove. 

Blue Monday, nascita e storia: l'equazione di Arnall e critiche

A coniare la definizione di Blue Monday, nel 2005, è stato lo psicologo dell'università di Cardiff Cliff Arnall, il quale ha ideato una vera e propria equazione matematica per calcolare il giorno con il più alto fattore di depressione dell'anno. L'equazione, nel dettaglio, è C(P+B) N+D, nella quale C sta per "temperatura media", P sta per "i giorni dall’ultima paga", B sta per "i giorni fino al prossimo festivo", N sta per "il numero di notti passate a casa nel mese" e D sta per "il numero di ore diurne medie". Incrociando questi fattori il giorno più triste cadrebbe proprio il terzo lunedì di gennaio.

La teoria di Arnall è stata tuttavia oggetto di numerose critiche, in quanto basata su criteri non verificabili. A prenderne le distanze anche alcuni suoi colleghi dell'università di Cardiff: Dean Dornett, ad esempio, ha definito l'equazione "insensata", ottenuta "combinando fattori non quantificabili". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blue Monday 2021, nascita e storia del giorno più triste dell'anno

PisaToday è in caricamento