rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
social

Poste italiane, il ruolo del consulente finanziario: la storia di Alessio

Alessio Matteucci, dipendente di Poste Italiane dal 2021, racconta la sua esperienza

Sono 66 i consulenti finanziari di Poste Italiane a disposizione della provincia di Pisa: una rete di giovani professionisti con un pacchetto di competenze tecniche e commerciali in grado di offrire al cliente il prodotto più adatto alle sue esigenze. Tra questi anche Alessio Matteucci, dipendente di Poste Italiane dal febbraio 2021 che si occupa della vendita e del collocamento di strumenti finanziari dedicati ai clienti rateali. 

Matteucci: "Il mio lavoro contribuisce a risolvere problemi e pianificare con i clienti sviluppi di crescita"

"Dopo aver preso il diploma come perito elettrotecnico - racconta Matteucci -, nel 2014 inizio il percorso di studi universitario a Pisa in Economia Aziendale. Nel 2018 inizio il percorso magistrale presso l'università di Siena specializzandomi in "Direzione e controllo aziendale" nel percorso Management and Governance. Il mio percorso professionale inizia nell'Agosto 2020 presso Compass Banca SPA come stage professionale. Il mio ruolo era "Consulente del credito" e mi occupavo di prestiti personali, prestiti auto, prestiti finalizzati e di attività sia di back-office che di front-office.

"Durante il percorso di formazione - continua - sono stato contattato da Poste Italiane per ricoprire il ruolo di consulente finanziario. Precedentemente ho svolto lavori stagionali non inerenti al percorso di studi, ma utili a garantirmi una certa indipendenza economica. Ho lavorato come cameriere, bagnino, barista e ho ricoperto un ruolo gestionale all'interno di una associazione sportiva presente sul territorio livornese".

"Il ruolo che attualmente ricopro - spiega Matteucci - mi permette di connettere i clienti con la realtà di Poste Italiane, risolvendo problemi e pianificando insieme ai clienti sviluppi di crescita per raggiungere gli obiettivi che si sono prefissati. Emblematico è stato il caso di una cliente di 72 anni, librettista con accredito della pensione in Poste. Durante l'incontro è emerso che voleva aiutare economicamente suo figlio per ristrutturare casa, ma a causa di problemi passati con pagamenti rateali non poteva accedere alle linee di credito. Grazie alla soluzione del V banco posta è riuscita ad ottenere le risorse necessarie per raggiungere il suo obiettivo, scoppiando in un pianto di gioia nel momento in cui è stata informata della riuscita dell'operazione".

"Nel tempo libero - conclude- ricopro il ruolo di arbitro di calcio. Sono all'interno dell'associazione italiana arbitri dal 2014. Non è solo un ruolo meramente sportivo, ma di aggregazione e crescita dove è possibile confrontarsi con ragazzi e colleghi di tutte le età. Questo permette la crescita dei colleghi più giovani grazie all'ascolto e alla condivisione con arbitri di livello nazionale e internazionale, trasferendo conoscenza e comportamenti verso le generazioni future, unendo tutti tramite una passione comune".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poste italiane, il ruolo del consulente finanziario: la storia di Alessio

PisaToday è in caricamento