rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
social

Giornata mondiale dell'abbraccio, nascita e storia della ricorrenza

Oggi, venerdì 21 gennaio, si celebra uno dei gesti più rappresentativi del calore umano

A pochi giorni di distanza dal Blue Monday, il giorno più triste dell'anno, arriva la Giornata mondiale dell'abbraccio. Si celebra infatti oggi, venerdì 21 gennaio, uno dei gesti più rappresentativi del calore e dell'affetto umano, che assume un significato ancor più importante nell'attuale periodo di pandemia che stiamo vivendo, il quale ha purtroppo limitato ogni tipo di contatto fisico. 

Eppure questo gesto, per tutti noi, ha un valore particolare, addirittura essenziale. I ricercatori dell'Università di Amsterdam hanno infatti sottolineato come la cosiddetta "Hug Therapy", la terapia dell'abbraccio, sia una delle armi più importanti contro ansia e stress, contribuendo a migliorare il nostro stato di salute mentale. Secondo un altro studio condotto alla School of Medicine dell'Università della California, l'abbraccio provoca uno stimolo emotivo che contribuisce alla produzione di ossitocina, ormone fondamentale per il benessere psico-fisico e sessuale.

Quando è stata istituita la Giornata mondiale dell'abbraccio

La Giornata mondiale dell'abbraccio è stata istituita nel 1986 in Michigan da parte del reverendo Kevin Zaborny. L'obiettivo era quello di alleviare la nostalgia che spesso si prova al termine delle festività natalizie, facendo inoltre da contraltare al Blue Monday, che cade ogni anno il terzo lunedì di gennaio. Questa ricorrenza, dall'America, si è poi gradualmente diffusa in tutto il mondo.

L'importanza dell'abbraccio è stata celebrata anche da Facebook, che, a partire dall'aprile 2020, ha aggiunto un'apposita reaction per consentire agli utenti di abbracciarsi virtualmente nel pieno della pandemia da Covid-19.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata mondiale dell'abbraccio, nascita e storia della ricorrenza

PisaToday è in caricamento