Mercoledì, 4 Agosto 2021
social

Il Covid19 non ferma l’ingegno degli studenti pisani

All'Istituto Da Vinci - Fascetti di Pisa i 500 euro del premio 'Storie di Alternanza' messo in palio dalla Camera di Commercio di Pisa. Menzione speciale al concorso nazionale

L’ingegno e il talento non risentono delle limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria e gli studenti dell’ISS Da Vinci-Fascetti di Pisa lo hanno ampiamente
confermato con il doppio riconoscimento ottenuto dal loro progetto di cancello pneumatico nella terza edizione, sessione I semestre 2020, del 'Premio Storie di alternanza': iniziativa promossa dalle Camere di commercio italiane con l’obiettivo di dare visibilità ai percorsi formativi ideati, elaborati e realizzati dai docenti, dagli studenti e dai tutor esterni degli Istituti scolastici italiani di secondo grado.

Numeri importanti quelli del premio che ha visto, a livello nazionale, la partecipazione complessiva di 201 scuole e l’invio di 231 progetti (111 dagli Istituti tecnici e professionali e 120 dai Licei), con il coinvolgimento di 2.960 studenti nonostante le ripercussioni anche sulla scuola del propagarsi dell’epidemia da Covid 19. Nei giorni scorsi si sono svolte le cerimonie di premiazione provinciale e nazionale, entrambi in modalità a distanza nel rispetto delle norme anti contagio.

Il Segretario Generale della Camera di Commercio di Pisa, Cristina Martelli, ha consegnato virtualmente l’attestato e i cinquecento euro del premio messo in palio dalla Camera di Commercio di Pisa, in collaborazione con la Fondazione ISI, all’Istituto Da Vinci-Fascetti per il progetto realizzato dagli studenti delle classi VB sezione Meccanica e VB sezione Meccatronica, presenti anche il dirigente scolastico Federico Betti, il professor Domenico Lovisi e i tutor interni professor Antonio Bruno e professoressa Loredana Giannini.

Nell’ambito del 'Job Orienta – Digital Edition 2020', evento nazionale di riferimento per studenti, famiglie e operatori di settore sui temi della scuola, dell'università, dell'orientamento, della formazione e del lavoro, l’Istituto scolastico pisano ha ricevuto da Unioncamere nazionale e Federmeccanica, una menzione speciale - settore Meccatronica, per il progetto presentato e per il video che lo racconta aggiudicandosi uno stage extracurriculare remunerato. Il progetto vincitore degli studenti dell’ISS Da Vinci-Fascetti di Pisa Di indubbio interesse, inoltre, il lavoro degli studenti pisani con un progetto partito dalla simulazione di una committenza privata che ha manifestato esigenze specifiche, in relazione al prodotto richiesto, in termini di funzione, dimensioni, caratteristiche estetiche e limiti di spesa, lasciando libertà di scelta agli studenti/progettisti nelle soluzioni tecniche da adottare e nei materiali da impiegare.

Nello specifico si è trattato della richiesta di un cancello automatizzato per civile abitazione adibito al solo passaggio pedonale, provvisto di elementi decorativi sulle due ante e con un limite di spesa di mille euro. Gli studenti entro questi margini operativi dettati dal cliente, hanno dovuto scegliere materiali e soluzioni tecniche per un progetto di fattibilità e la successiva realizzazione del prodotto. Dunque un contesto operativo molto realistico che ha imposto la necessità di ottimizzare scelte progettuali idonee a soddisfare le aspettative del cliente, compresi i precisi limiti di spesa, e i requisiti dimensionali, di buon funzionamento e sicurezza del prodotto.

Di seguito gli studenti coinvolti nel progetto:
Barsotti Gionata
Bartalini Marco
Bianchi Alessandro
Camelo Francesco
Carmignani Giacomo
Cerrai Raffaele
Cerri Alessio
Chericoni Gabriele
Citarda Mattia
Costantino Giuseppe
Dell'Innocenti Marco
Di Sacco Gabriele
Felloni Leonardo
Galia Federico
Gambini Lorenzo
Hoxha Alessandro
Macchia Matteo
Mastroianni Stefano
Monaco Oscar
Mori Filippo
Neri Francesco
Orlandi Tommaso
Pasqualetti Nicola
Picchi Andrea
Quarantino Italo
Santerini Andrea
Savini Samuele
Skendo Rinald
Skendo Gerald
Turini Matteo
Uperi Guidi Fabio

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Covid19 non ferma l’ingegno degli studenti pisani

PisaToday è in caricamento