rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
social

Combattere il caldo in casa senza condizionatore, cinque consigli utili

I suggerimenti per rinfrescare l'ambiente all'interno delle mura domestiche

L'estate è ormai alle porte, con le temperature elevate di questi giorni che già ci hanno proiettato nella bella stagione. Il caldo può spesso diventare opprimente anche all'interno delle mura domestiche: vediamo alcuni rimedi per rinfrescare casa senza utilizzare il condizionatore.

Tenere gli infissi chiusi

Può sembrare paradossale, ma quando le temperature esterne sono elevate è meglio tenere le finestre chiuse in casa durante il giorno: lasciando gli infissi aperti, infatti, l'aria calda entrerà all'interno dell'abitazione aumentando la temperatura. Al contrario la sera, quando il termometro scende di qualche grado, è consigliabile avere le finestre aperte per permettere all'aria di circolare.

Utilizzare i ventilatori

Meno inquinanti e più economici, i ventilatori sono l'alternativa ai condizionatori. In commercio ne esistono diversi modelli, come quelli a piantana, a torre o a soffitto: dobbiamo solamente scegliere quello che fa più al caso nostro in base allo spazio che abbiamo a disposizione.

Per rendere la temperatura ancora più fresca, possiamo mettere del ghiaccio all'interno di una ciotola e posizionarlo davanti alla ventola, in modo che il fresco vapore venga diffuso dal ventilatore.

Le tende

Le tende, soprattutto quelle di colore chiaro, costituiscono un'utile barriera contro il caldo estivo. Per dormire sonni sereni, la sera possiamo bagnare la parte finale delle tende e, con l'aiuto della brezza notturna che passa attraverso i tendaggi, nella stanza ci sarà un piacevole clima.

Piante e alberi per combattere il caldo

Anche le piante rappresentano un rimedio contro il caldo estivo, in particolare quelle rampicanti come edera, ulivo o vite, che creano una barriera naturale sia contro le alte temperature che contro il freddo ed il vento.

Fare attenzione agli elettrodomestici

Gli elettrodomestici sono diventati ormai insostituibili in casa, ma tendono a sprigionare calore: si consigli, quindi, di tenere spenti quelli non indispensabili. Per quanto riguarda l'illuminazione, invece, le lampadine a incandescenza sono quelle che emanano più calore, quindi meglio sostituirle con quelle a fluorescenza o a Led che riscaldano meno l'ambiente, assicurando inoltre un risparmio in bolletta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Combattere il caldo in casa senza condizionatore, cinque consigli utili

PisaToday è in caricamento