Pisa - Vicenza, finisce 0-1: nerazzurri alla seconda sconfitta di fila all'Arena

Lo stadio di casa diventa improvvisamente stregato. Dopo quello con la Spal arriva un altro 1-0 contro il Vicenza. Decide l'ex Lucchese Raicevic nel secondo tempo. Inutile l'assedio finale del Pisa

Foto d'archivio

Dopo la Spal, anche il Vicenza espugna l'Arena Garibaldi. Due ko in sei giorni che aprono le prime crepe sul campionato del Pisa, sconfitto 1-0 dalla squadra di Bisoli. Stavolta non si è vista una squadra remissiva come la scorsa domenica, ma un Pisa coraggioso che almeno nel secondo tempo ha provato a fare la partita, sfiorando più volte il pareggio. Un'altra ingenuità è costata cara ai nerazzurri. La difesa si è fatta trovare scoperta sul contropiede di Bellomo e il montenegrino Raicevic ha segnato comodamente. La migliore retroguardia viene beffata dal peggior attacco della Serie B, a conferma di una tradizione che non vede vincere il Pisa contro il Vicenza dal 1994. Era invece dal 23 e 31 gennaio 2016 che la squadra di Gattuso non perdeva due partite di fila all'Arena (allora venne sconfitta da Teramo e Ancona).

LA PARTITA. Gattuso non rischia Lazzari e lascia in panchina Mannini, schierando il 4-3-1-2 con un attacco inedito: Varela alle spalle di Eusepi e Cani, per la prima volta insieme dall'nizio. In difesa Longhi rientra dall'inizio. Stesso modulo anche per il Vicenza, con Bellomo trequartista dietro a Raicevic e Galano.

PRIMO TEMPO. Per la prima volta in questo campionato si sentono i cori dalla Curva Nord dentro l'Arena Garibaldi. Sul campo invece l'inizio dei nerazzurri è da dimenticare. Dopo 2' Ujkani salva subito su colpo di testa a botta sicura di Adejo e due minuti dopo viene annullato un gol al Vicenza. La punizione di Bellomo si infila in rete, ma viene segnalata una posizione di fuorigioco di Esposito. Un avvio in apnea da cui la squadra di Gattuso prova a uscire per la prima volta al 10', con il cross velenoso di Varela per Cani, ma Benussi anticipa in uscita l'attaccante albanese.

Dopo le sfuriate iniziali il ritmo si abbassa, anche se è sempre il Vicenza ad accentuare la pressione. Il Pisa ha un sussulto solo al 33' con il destro dal limite di Golubovic che finisce di poco fuori. In attacco i nerazzurri fanno fatica a costruire, ma centrocampo e difesa sono ordinati e spengono con i tempi giusti i tentativi dei berici, che prima dell'intervallo arrivano una sola volta al tiro con la conclusione di Galano bloccata da Ujkani al termine di un contropiede.

SECONDO TEMPO. Gattuso non è contento della prova dei suoi giocatori e lascia negli spogliatoi Eusepi per Mannini. Con il capitano sulla fascia sinistra i nerazzurri si schierano con il 4-3-3. Ma è soprattutto l'atteggiamento a essere diverso. Il Pisa rientra in campo deciso a prendere in mano la partita e dopo venti secondi un tiro di Varela costringe Benussi alla deviazione in angolo. Giocando vicino alla porta l'urugaiano è più pericoloso e al 52' non arriva per un soffio sulla sponda aerea di Lisuzzo sugli sviluppi di una punizione di Di Tacchio. Un ottimo avvio che impensierisce ilVicenza.

Bisoli cambia Rizzo con Signori e i veneti trovano subito due buone occasioni con un destro da fuori di Urso e il colpo di testa ravvicinato di Raicevic, entrambi fuori di poco. Due campanelli d'allarme che precedono il vantaggio del Vicenza. A firmare l'1-0 è l'ex Lucchese Filip Raicevic, che al 65' finalizza un contropiede orchestrato da Bellomo e torna al gol dopo 6 mesi di digiuno. Il Pisa subisce gol nel suo momento migliore e Gattuso è costretto a giocarsi il tutto per tutto in attacco, inserendo Peralta e Montella per Sanseverino e Cani. Quello del Pisa diventa un assedio che lascia giocoforza qualche varco al Vicenza, abile ad approfittare degli spazi e a colpire in contropiede, come al 74' con il palo centrato da Galano. I nerazzurri si rendono pericolosi con la punizione di Mannini deviata in angolo da Benussi, mentre all'85' il neoentrato Cernigoi salva sulla linea il colpo di testa di Varela. E' ancora Benussi in pieno recupero a respingere il destro di Mannini, che a settanta secondi dalla fine manda l'ultimo pallone buono sull'esterno della rete.

PISA - VICENZA 0-1

PISA (4-3-1-2): Ujkani 7; Golubovic 5.5, Crescenzi 5.5 , Lisuzzo 6, Longhi 6; Verna 6, Di Tacchio 6, Sanseverino 5.5 (68'; Peralta 5.5); Varela 6; Cani 5.5 (73' Montella 5.5), Eusepi 5 (46' Mannini 6.5). A disp.: Giacobbe, Cardelli, Avogadri, Del Fabro, Gatto, Fautario. All.: Gennaro Gattuso

VICENZA (4-3-1-2): Benussi 7; Pucino 6, Esposito 6, Adejo 7, D'Elia 6.5; Siega 6.5, Urso 6.5, Signori 5.5 (61'; Rizzo 6); Bellomo 7; Raicevic 7 (83'; Cernigoi s.v.), Galano 6.5 (86'; Zaccardo s.v.). A disp.: Vigorito, Bogdan, Vita, Renny, Di Piazza, Zivkov. All.: Pierpaolo Bisoli

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

ARBITRO: Niccolò Baroni di Firenze, assistenti: Oliveri di Palermo e Robilotta di Sala Consilina
RETI: 65' Raicevic
NOTE: ammoniti: Longhi, Crescenzi, Urso. Angoli: 11-5. Recupero: 2' + 4'.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 28 anni in un incidente in moto in autostrada

  • Colta alle spalle e rapinata di notte in via Notari: due arresti, si cerca il terzo

  • Incidente stradale lungo l'Aurelia: un morto e tre feriti

  • Coronavirus in Toscana, 61 nuovi casi: 8 in più a Pisa

  • Minore scomparso a Calambrone: 15enne ritrovato

  • Nuovo supermercato in Borgo Stretto: "Affossate le piccole attività"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento