Porta a Lucca, un residente: "Marciapiedi e strade nel degrado"

In una lettera-segnalazione un nostro lettore descrive la situazione del quartiere: "Zona abbandonata dagli anni '90"

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di Giovanni, residente di Porta a Lucca, che segnala i problemi di degrado presenti da tempo nel quartiere. 

"Come potete vedere dalle poche fotografie che ho allegato, i marciapiedi di Porta a Lucca e più precisamente quelli delle vie tra il viale Giovanni Pisano e via di Gello (dove ho scattato le foto, ma non di meno quelli fino a via XXIV Maggio), riversano in un degrado assoluto presentando la pavimentazione divelta dalle erbe che vi sono nate in questi ultimi 30 anni e anche dalle radici dei noti pini che hanno invaso e rialzato la carreggiata, creando dei veri e propi scalini pericolosi per la circolazione, in special modo per i mezzi a due ruote (aspettiamo che qualcuno si faccia del male?)".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Porta a Lucca - prosegue - è stata abbandonata a se stessa dagli inizi degli anni '90 e questa ne è una dimostrazione; ne approfitto per dire inoltre che è inutile imporre a chi ha il passo carrabile la cura del marciapiede di ingresso, perché la pavimentazione di molti accessi carrabili è distrutta dalle erbe che piano piano hanno invaso la pavimentazione, rialzando ogni mattonella e in alcuni casi portando via il terreno sottostante (con la complicità delle piogge). La mia speranza, come credo sia di tutti gli abitanti di questo noto e importante quartiere pisano, è quella che il Comune di Pisa intervenga quanto prima nel ripristino di questa area della nostra città, riportando alla sua originale e storica bellezza anche il centrale viale Giovanni Pisano, quest'ultimo 'rovinato' dal suo ultimo progetto di ristringimento della carreggiata per la realizzazione di una pista ciclabile che nessuno usa (escluso come parcheggio per le auto quando il Pisa gioca nel vicino stadio)".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 28 anni in un incidente in moto in autostrada

  • Ragazza investita a Marina di Pisa: arrestato il pirata della strada

  • In arrivo piogge e temporali in Toscana: emessa allerta meteo

  • Coronavirus in Toscana: sei nuovi casi, due a Pisa

  • Coronavirus in Toscana, 10 nuovi casi: 3 in più nel pisano

  • Lungarni, assalto con il tombino all'alba: 'visita' in gelateria e al bar

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento