Sabato, 31 Luglio 2021
social

'University Corridors for Refugees', arrivati a Pisa due studenti provenienti da corridoi universitari

Il progetto, oltre all'Università di Pisa, coinvolge altri 9 atenei italiani. Gli studenti, tra cui una donna, provengono da Eritrea, Sudan, Sud Sudan e Repubblica Democratica del Congo e sono stati selezionati sulla base del merito e della motivazione

Foto di UNHCR/Valerio Muscella

Sono arrivati nella prima mattinata di venerdì 11 settembre all’aeroporto di Fiumicino i venti rifugiati destinatari di borse di studio che proseguiranno il loro percorso accademico in dieci atenei italiani grazie al progetto University Corridors for Refugees. Gli studenti, tra cui una donna, provengono da Eritrea, Sudan, Sud Sudan e Repubblica Democratica del Congo e sono stati selezionati sulla base del merito accademico e della motivazione, attraverso un bando pubblico, da una commissione di selezione individuata da ciascuna università. Una volta completato il periodo di quarantena reso obbligatorio dall’emergenza Coivd-19, gli studenti inizieranno il loro percorso universitario presso le Università di Cagliari, Firenze, L’Aquila, Milano (Statale), Padova, Perugia, Pisa, Roma (Luiss), Sassari, e Venezia (IUAV).

Tra loro ci sono anche due ragazzi originari dell’Eritrea e già rifugiati in Etiopia che verranno a studiare all’Università di Pisa. Uno di loro frequenterà la laurea magistrale in Exploration and applied Geophysics, l’altro la laurea magistrale in Computer Science and Networking. Il progetto, che vede la collaborazione del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, dell’UNHCR, Agenzia ONU per i Rifugiati, di Caritas Italiana e Diaconia Valdese,  è reso possibile anche grazie al sostegno dell’Università di Bologna (promotrice della prima edizione del progetto nel 2019) e di un’ampia rete di partner in Etiopia (Gandhi Charity) e in Italia che assicureranno il supporto necessario agli studenti per tutta la durata del programma di laurea magistrale.

Foto in copertina di UNHCR/Valerio Muscella

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'University Corridors for Refugees', arrivati a Pisa due studenti provenienti da corridoi universitari

PisaToday è in caricamento