Domenica, 26 Settembre 2021
social

Dal bastione Stampace a Piazza Vittorio Emanuele passando per lo Scotto: le storie nascoste di Pisa

L'opera muraria fu fondamentale per la resistenza di Pisa all'assedio fiorentino, ed è stata la culla del ciclismo e del calcio pisano. Il Giardino Scotto era un'oasi romanzesca, e ospitò il più grande rifugio antiaereo della città

Pisa è costellata da monumenti ed opere architettoniche solcate ogni giorno da centinaia, se non migliaia, di frequentatori e passanti. Un flusso di persone che, nella gran parte dei casi, ignora o conosce soltanto una minima parte della storia e degli aneddoti legati ai luoghi che stanno attraversando. 

E' questo il caso, per esempio, di tre angoli che fanno bella mostra di sé nella parte sud della città, 'di là d'Arno', come erano soliti proferire i pisani di qualche decennio fa. Il bastione Stampace, il Giardino Scotto e Piazza Vittorio Emanuele ci raccontano molti segreti e spaccati importanti della storia cittadina.

1. Una fortezza militare quasi inespugnabile

Si fa presto a parlare di bastione Stampace, e venire colpiti dalla solidità e dall'aura di austerità che traspare dall'intera struttura muraria. Ma il nome del celebre bastione che impreziosisce ancora oggi il circuito delle mura di Pisa da dove deriva? Il mistero è presto svelato: Stampace era il nome di uno dei quartieri storici di Cagliari, fondato proprio dai pisani nel 13° secolo. La Repubblica aveva nella Sardegna uno dei suoi centri più forti di espansione commerciale e territoriale, e fondò diversi agglomerati urbani che nel corso del tempo hanno conservato nel nome l'origine pisana.

Il bastione venne rinforzato con un'opera di muratura già nel 1287, e venne fortificato nuovamente dai fiorentini dopo la prima conquista di Pisa del 1406. La città però seppe sfruttare questo miglioramento quando i rivali si ripresentarono nel 1499, sconfiggendo un imponente esercito che vedeva anche la presenza di un contingente francese. Quasi cinque secoli dopo, nel 1890, il bastione andò incontro ad un pesante ed invasivo intervento di ristrutturazione per consentire alla linea tramviaria di transitare lungo il quartiere di Porta a Mare in direzione di Marina di Pisa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal bastione Stampace a Piazza Vittorio Emanuele passando per lo Scotto: le storie nascoste di Pisa

PisaToday è in caricamento