rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
social

Vinitaly 2022, alla Fiera di Verona protagonista la società pisana Alkedo: un diorama olografico per raccontare le origini dei vini campani

Grande successo tra i visitatori per l'installazione realizzata dall'azienda di Pisa, volta a raccontare le origini dei vini campani

Alkedo protagonista al Vinitaly 2022, in corso alla Fiera di Verona. La società pisana, leader nella produzione di ologrammi, ha realizzato in collaborazione con la start up Aro-Tek (azienda specializzata in intelligenza artificiale) un dioroma olografico all'interno del padigilione della regione Campania che racconta le origini dei vini campani. Proprio la Regione Campania, con lungimiranza, ha voluto inserire un elemento altamente tecnologico per rappresentare il connubio tra innovazione e cultura valorizzando le attuali produzioni vitivinicole campane, che affondano le loro radici nella storia.

In una suggestiva ambientazione ispirata agli affreschi della Villa dei Misteri di Pompei, l'ologramma di una matrona romana, interpretata dall'attrice Francesca Orsini, racconta la storia e le origini del patrimonio vitivinicolo campano. Grazie all'utilizzo di proiezioni incrociate, video tridimensionali ed una scenografia fisica che ricrea gli ambienti, si apre un portale spazio temporale che conduce nell'epoca pompeiana. Il pubblico si affaccia ad una finestra e viene condotto in un viaggio nella storia e nella tradizione. L'installazione ha suscitato stupore e curiosità nei visitatori che hanno affollato i padiglioni del Vinitaly in una edizione dedicata alla ripresa e già sold out. Il diorama olografico sarà visitabile fino al 13 aprile all'interno del Padiglione Campania.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vinitaly 2022, alla Fiera di Verona protagonista la società pisana Alkedo: un diorama olografico per raccontare le origini dei vini campani

PisaToday è in caricamento