Earth Day Italia

È Pisa la città più “elettrizzata” d'Italia

Due anni di lavori e lungimiranza ecologica valgono alla provincia toscana il premio Klimaenergy 2013 per la mobilità

Non stiamo parlando delle movimentate serate studentesche che animano la cittadina toscana, ma del culmine di un progetto volto a ridurre l'inquinamento cittadino che ha attecchito con successo. 

Pisa insomma diventa sempre più green e il suo piano di mobilità “ pulita” ha ricevuto un ufficiale riconoscimento al Klimaenergy 2013 di Bolzano che le ha consegnato il primo premio come Comune più lungimirante e meno inquinante d'Italia nel settore dei trasporti. 

La convention Klimaenergy si svolge ogni anno nella cittadina di Bolzano e rappresenta ormai un punto di riferimento per il settore con più di 140 espositori e un ricchissimo programma di congressi internazionali, convegni tecnici e visite guidate a impianti a fonti rinnovabili. 

Molto soddisfatto il sindaco Marco Filippeschi, che da due anni sostiene e promuove un largo progetto di eco sostenibilità per la sua città:“Il criterio che ha guidato le scelte dell’Amministrazione relativamente alla mobilità urbana può essere espresso attraverso tre obiettivi principali che ci siamo posti per il Piano di Mobilità Sostenibile della città: garanzia della sicurezza stradale, tutela dei soggetti deboli, sostenibilità ambientale e innovazione applicata alla mobilità. Insieme a Roma e Milano, Pisa è stata scelta dalla Commissione europea per l’attuazione del più completo progetto di sperimentazione della mobilità elettrica in Italia (emobility) e da qui vogliamo poi arrivare alla stesura di un Manifesto della mobilità elettrica coinvolgendo aziende pubbliche e private, case costruttrici, attori sociali, cittadini”.

Il progetto principale che è valso il primo premio a Pisa è legato alla E- mobility e vede il suo punto di svolta in una tecnologia di ricarica che permette anche alle autovetture elettriche più antiquate tempi di ricarica veloci e impensabili sino a qualche anno fa (massimo 30 minuti). La tecnologia ha aperto nuove possibilità al Comune che ha deciso di instaurare un sistema efficiente di E-bike sharing, installando sul territorio 14 punti per il prelievo, oltre 200 stazioni di ricarica e 180 mezzi disponibili per il noleggio supportate dalla creazione di nuove 5 piste ciclabili che attraversano la città. Un esempio ammirevole di ecologia e tecnologia che ci auguriamo possa essere replicato in altre cittadine al più presto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È Pisa la città più “elettrizzata” d'Italia

PisaToday è in caricamento