Sport

Siena Pisa 4-1: nerazzurri fuori dalla Tim Cup

Quattro reti senesi nel primo tempo condannano all'uscita dalla coppa un brutto Pisa che si riscatta parzialmente nella ripresa

Contro un avversario di categoria superiore il Pisa subisce un 4-1 forse eccessivo nel punteggio, ma ottenuto dal Siena grazie ad un buon primo tempo che ha evidenziato tutte le lacune a livello difensivo dei nerazzurri. pagliari sceglie lo stesso undici vittorioso contro il Termoli con il solo inserimento di Arma in attacco al posto di Strizzolo. Partono invece dalla panchina Giovinco, Mingazzini e Bollino, tutti e tre poi utilizzati a gara in corso. sin dai primi minuti la superiorità dei bianconeri appare netta con la linea difensiva del Pisa spesso presa in velocità dal tridente predisposto da Beretta. Questo porta a due rigori, apparentemente netti, nei primi 16 minuti che, con le trasformazioni di Rosina e D'Agostino, regala il doppio vantaggio al Siena.

Sulla destra il Pisa soffre particolarmente, non certamente per colpa solo di Lucarelli, ma di un collettivo che da quella parte non riesce ad arginare le sortite avversarie. Oltre ai due rigori infatti sempre da quella zona del campo arrivano i gol di Giannetti al 20' e Paolucci al 32' bravi a prendere in velocità la statica difesa del Pisa. Nella ripresa Pagliari inserisce subito Mingazzini e, grazie anche ad un Siena ormai sazio, si vede un Pisa diverso, molto piú pericoloso in attacco, che soffre il giusto in ripiegamento. Con l'ingresso poi di Giovinco e Bollino si alza il tasso tecnico della squadra che crea più di un grattacapo a Morero e compagni. Molto bella al 61' la punizione di Giovinco che, grazie anche ad un'incertezza di Lamanna, regala al Pisa una meritata rete. I nerazzurri poi si rendono pericolosi in altre occasioni con Giovinco, Arma e Bollino, ma, anche per un po' di sfortuna, non riescono a raddoppiare, tenendo comunque sempre in costante apprensione la difesa bianconera. Al triplice fischio sono comunque applausi per i nerazzurri che escono a testa alta da una competizione e da una partita che, come detto, ha ribadito la necessità di intervenire ancora sul mercato specialmente nel pacchetto arretrato, volontà comunque ripetuta nel dopogara da Lucchesi e mister Pagliari.


SIENA (4-3-3): Lamanna 6; Angelo 7, Dellafiore 6, Morero 6,5, Crescenzi 6; Vergassola 6,5(46' Valiani 6), D'Agostino 6,5 (76' Schivone sv), Giacomazzi 6 (65' Pulzetti 6); Rosina 6,5, Paolucci 6,5, Giannetti 7. A disp: Farelli, Pegolo, Mannini, Spinazzola, Rossetti. All: Beretta

PISA (4-4-2): Pugliesi 5,5; Speranza 5, Rozzio 5,5, Kosnic 5, Lucarelli 5,5; Cia 6,5 (68' Bollino 6,5), Sampietro 6 (46' Mingazzini 6,5), Favasuli 5,5, Martella 6,5; Napoli 6,5 (54' Giovinco 7), Arma 6. A disp: Provedel, Adornato, Caputo, Cardarelli, Mattioli, Ciacci, Simoncini, Lenzinini, Brillanti. All: Pagliari

Arbitro: Baracani di Firenze. Assistenti: Manzini-Paretti 

Marcatori: 7′ (rig.) Rosina (S), 16' (rig.) D'Agostino (S), 20' Giannetti (S), 32' Paolucci (S), 61' Giovinco (P)

Note: angoli: 4-7. Ammoniti: Favasuli (P), Napoli (P), Angelo (S), Dellafiore (S). Recupero: 0' pt/ 3' st. Spettatori: 1800 circa

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Siena Pisa 4-1: nerazzurri fuori dalla Tim Cup

PisaToday è in caricamento