Venerdì, 18 Giugno 2021
Sport

AC Pisa 1909: Cava e Rispoli, due nuovi consulenti per la società

Il commercialista e l'avvocato si sono insediati ieri come nuovi consulenti ufficiali cominciando subito un intenso lavoro, con numerosi incontri e discussioni

Dopo il comunicato che sanciva gli accordi trovati tra gli azionisti del Pisa almeno per la prossima stagione, era stato anche notificato l'ingresso di Cesare Cava e Vincenzo Rispoli come nuovi consulenti della società.

Ieri i due hanno cominciato a lavorare a pieno regime dando il via ad una serie di incontri con dirigenti, allenatore, staff e anche con una delegazione di tifosi. Ancora nessun comunicato ufficiale, ma sicuramente l'elemento più importante che è venuto fuori è che i prossimi acquisti saranno messi a segno soltanto dopo una serie di cessioni, o almeno verranno fatti, ove possibile, degli scambi.

Viste le difficoltà avute nelle precedenti settimane a “piazzare” i vari Gimmelli, Miani, Sereni e Passiglia, verosimilmente ci sarà da aspettare il 31 agosto per vedere ufficializzato qualche nuovo volto in maglia nerazzurra. Il ritornello è sempre lo stesso, priorità in attacco, ma si sa che gli attaccanti sono spesso prezzi pregiati e quelli che ti fanno fare il salto di qualità costano; per questo prima del bomber (o dei bomber......) potrebbe arrivare qualcuno in esubero in altri ruoli da Grosseto, tipo quel Consonni spesso accostato alla maglia nerazzurra e che in questo momento sembra ai margini del progetto tecnico di mister Ugolotti.


Non sappiamo quanto possa far piacere questa situazione a Dino Pagliari, che ormai da tempo chiede a gran voce l'arrivo di qualche centravanti, ma questa è la strada tracciata dalla dirigenza. Intanto la squadra prosegue il lavoro in vista dell'inizio del campionato. Ieri test in famiglia con la Berretti, mentre è confermata per domani alle 17.30 l'amichevole col Pontedera.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

AC Pisa 1909: Cava e Rispoli, due nuovi consulenti per la società

PisaToday è in caricamento