Martedì, 22 Giugno 2021
Sport

Ac Pisa calciomercato: emergono difficoltà per i rinnovi

Favasuli e Obodo, messi in cima alla lista dei rinnovi, stanno ricevendo offerte importanti, mentre la società nerazzurra sembra per il momento temporeggiare senza prendere decisioni

Il centrocampo del Pisa 2012-2013 potrebbe essere rivoltato come un calzino rispetto a quello del campionato appena trascorso. Mentre Genevier tornerà a Siena vista la fine del prestito in attesa di una chiamata da un club di serie B, per Favasuli e Obodo ogni giorno che passa sembra un passettino lontano da Pisa. I due giocatori hanno dichiarato più volte che rimarrebbero volentieri, ma la società per il momento temporeggia con Battini impegnato a cercare aiuti e stringere accordi e con Lucchesi che intensifica i contatti con società prestigiose per ottenere giovani interessanti da valorizzare. Intanto Grosseto e Avellino si fanno sentire rispettivamente con Kenneth e Ciccio in maniera sempre più pressante per convincerli ad accettare le loro rispettive offerte. I due il passo l'hanno fatto e adesso tocca al Pisa fare le proprie considerazioni e le scelte giuste senza tenerli troppo sulla corda perchè non potranno aspettare tante settimane; è risaputo anche il detto, chi visse sperando.........

TESSERA DEL TIFOSO: Sul sito ufficiale del Pisa è apparso il comunicato che traccia le linee guida per la carta che dovrebbe prendere posto della Tessera del Tifoso. Ma poche illusioni, non dovrebbe cambiare molto e questo zuccherino potrebbe non addolcire comunque le bocche dei tifosi: ”Prende definitivamente corpo una importante iniziativa che riguarderà da vicino i campionati della Lega Pro. Nell'ultima riunione dell'Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive il presidente Pasquale Ciullo assieme al direttore generale della Lega Italiana Calcio professionistico Francesco Ghirelli hanno sottoscritto un accordo riguardante l'introduzione di una tessera del tifoso di nuova generazione, denominata S-Card (Supporter Card), oltre ad altre misure da applicare già nella prossima stagione.
La S-Card ha come obiettivo quello di migliorare i percorsi di fidelizzazione attraverso sconti e soprattutto attraverso un rilascio della card stessa molto più agevole. Tale card infatti, non rappresentando in alcun modo uno strumento di pagamento, potrà essere ottenuta in tempi ristrettissimi. E' stato poi varato un vero e proprio 'laboratorio per la sicurezza' per cui sono in fase di individuazione province nelle quali avviare progetti di stadi senza barriere nella prospettiva di mettere sempre di più il tifoso al centro dell'evento sportivo, migliorando le condizioni di accoglienza e di qualità degli stadi. I primi esperimenti saranno condotti, a partire dalla prossima stagione, a Catanzaro, L'Aquila, Perugia e Cremona. "Il calcio da un segnale in controtendenza - sono le parole del direttore generale della Lega Pro Francesco Ghirelli - innovativo e di fiducia. Il calcio può essere volano di un riscatto civile e morale". Tra le altre misure condivise: l'istituzione dei Gruppi Operativi Sicurezza (GOS) in ogni stadio della Lega Pro, l'attivazione di nuove tecnologie per il controllo degli accessi negli stadi di Lega Pro e l'attivazione di percorsi formativi per gli steward, condotti direttamente sotto la responsabilità della Lega con la collaborazione dell'Osservatorio
”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ac Pisa calciomercato: emergono difficoltà per i rinnovi

PisaToday è in caricamento