Martedì, 22 Giugno 2021
Sport

Albissola - Pisa 0-1: le pagelle | Lisi confeziona la vittoria. Minesso imprendibile fra le linee

Strepitosa marcatura del numero 23 che regala la terza vittoria di fila al Pisa. La squadra accusa leggermente la fatica nel secondo tempo, ma con la forza del gruppo protegge un successo pesantissimo

Buona la terza. O buona la dodicesima: lasciamo la libera interpretazione su quale riferimento numerico sia il migliore per inquadrare il momento del Pisa. Fatto sta che la squadra di D'Angelo torna da Chiavari con la nona vittoria esterna del suo campionato ed un terzo posto in classifica che dà ulteriore carica a tutto l'ambiente.

Generosità ma poca qualità

Albertoni 6.5, Oprut 5.5 (dal 92' Bartulovic sv), Nossa 6, Rossini 6, Calcagno 5.5 (dal 46' Oliana 5.5), Damonte 6, Oukhadda 5.5 (dal 67' Russo 4.5), Moretti 6, Cisco 5 (dal 46' Silenzi 5.5), Bezziccheri 5.5 (dal 57' Balestrero 5.5), Martignago 5.

All. Lavezzini 5.5: la sua squadra ci mette tanta generosità, ma al tirar delle somme all'Albissola manca quel pizzico di qualità in più necessaria per impensierire gli avversari. I liguri nel primo tempo subiscono il palleggio dei nerazzurri, e ringraziano il loro portiere per l'intervento miracoloso su Verna poco prima della rete siglata da Lisi. Nella ripresa i padroni di casa si gettano nella metà campo pisana più con la forza della disperazione che con delle reali idee: le uniche due conclusioni a rete arrivano al termine di altrettante azioni insistite. L'ultimo posto in classifica, visti la parziale decurtazione della penalizzazione del Cuneo e la vittoria della Lucchese, fotografano bene la reale dimensione della società del ponente ligure.

Personalità ed entusiasmo

Gori 6.5: attento e preciso nelle uniche due conclusioni verso i suoi pali. Nelle uscite è una sicurezza

Lisi 7 (il migliore): palla sullo spigolo sinistro dell'area di rigore, tiro a giro e incrocio dei pali dalla parte opposta. Il numero 23 veste i panni di Alex Del Piero per regalare al Pisa la terza vittoria consecutiva.

Benedetti 6.5: guai a chi prova a togliergli le chiavi della difesa nerazzurra dalle mani. Giganteggia su tutti i palloni.

Meroni 6.5: altra prestazione perfetta del centrale milanese. Nessuna sbavatura, attenzione e concentrazione altissime e personalità palla al piede. (Dall'83' Buschiazzo sv).

Birindelli 6: limita le sgroppate offensive, prediligendo supportare i compagni di reparto nella protezione della porta.

Di Quinzio 6: costantemente nel vivo del gioco. Salta l'uomo in molte occasioni e dialoga bene sia con Minesso che con Lisi. (Dall'83' Brignani sv).

Gucher 6.5: ingaggia con il suo corrispettivo Moretti una lotta tecnica e fisica molto bella. Ne esce vincitore con la solita personalità: guida la barca con sicurezza anche quando la squadra accusa la fatica.

Verna 6.5: cerca e sfiora il gol in due occasioni clamorose. Ci mette poi tanta corsa ed esperienza quando serve proteggere il vantaggio.

Minesso 6.5: è imprendibile fra le linee nel primo tempo. Semina avversari come paletti nello slalom di sci. Forse è troppo timido quando ha sul sinistro la possibilità di calciare dal limite. (Dal 65' Izzillo 6: si vede che il centrocampista sardo mentalmente sta bene. Il gol di sette giorni gli ha dato una grande carica. Gestisce bene la palla e si inserisce con pericolosità nel finale di gara).

Masucci 6.5: botte e sportellate come da prassi. L'attaccante tascabile nerazzurro dialoga con tutti i compagni dando fluidità alla manovra. (Dal 65' Marconi 6: perde qualche palla di troppo subito dopo il suo ingresso in campo. Poi però si cala alla perfezione nel match e allo scadere sfiora in due occasioni il raddoppio).

Moscardelli 6: il capitano pulisce tantissimi palloni in mezzo al campo, ma non riesce a trovare la porta almeno in tre buone occasioni dal limite dell'area. Si rifarà. (Dal 58' Pesenti 6: riesce a far respirare la squadra proteggendo qualche pallone prezioso in attacco. Deve ritrovare la brillantezza fisica).

All. D'Angelo 7: il Pisa adesso è una squadra che incute timore e rispetto a tutti gli avversari. Lo dicono i numeri e lo stato di forma dello spogliatoio. Il dodicesimo risultato utile consecutivo arriva in concomitanza della terza vittoria di fila. Gori non prende gol in campionato dal primo tempo della sfida con la Pro Vercelli del 5 marzo: quattro partite e mezzo con la porta inviolata che certificano una crescita esponenziale sia nel gioco che nella dimensione mentale. La nona vittoria in trasferta conferma anche la capacità della formazione di D'Angelo di essere pericolosa su tutti i campi e in tutte le situazioni di gioco. L'accelerazione impressa ai piani alti della classifica da parte dei nerazzurri è impressionante: adesso che il terzo posto è stato agganciato, Gucher e compagni dovranno cercare quanto meno di conservarlo fino al termine della regular season.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Albissola - Pisa 0-1: le pagelle | Lisi confeziona la vittoria. Minesso imprendibile fra le linee

PisaToday è in caricamento