rotate-mobile
Altro

Tre pisani ai Campionati del mondo di Dubai con la nazionale di scherma

Sono Mattio Iacomoni, Irene Bertini e Beatrice Pia Maria Bibite, che gareggeranno nelle categorie Under 20 e Under 17 dal 2 al 10 aprile

Sono state ufficialmente diramate le convocazioni per i Campionati del Mondo di Scherma per la categoria Cadetti e Giovani che si svolgeranno a Dubai dal 2 al 10 aprile. Sono ben nove gli atleti toscani chiamati a gareggiare con la divisa azzurra e alla ricerca di una medaglia mondiale. La prima tre giorni è dedicata alla sciabola. Il 2, giorno di apertura, ci sarà la prova Giovani. Nella prova maschile impegnato Pietro Torre delle Fiamme Oro che si allena al Fides Livorno che vuole riscattare l’europeo di Novi Sad dove ha conquistato con i compagni la medaglia d’argento a squadre. Nella prova del 4, quella dedicata alle gare in team, scenderà in pedana anche Edoardo Cantini che è in forza ai Carabinieri ma che si allena al Fides Livorno come il compagno Pietro Torre.

Dal 5 al 7 aprile la tre giorni dedicata al Fioretto. Nella gara maschile in pedana il campione europeo individuale e a squadre Giulio Lombardi del Fides Livorno insieme al compagno di nazionale Tommaso Martini dei Carabinieri che si allena da sempre al Club Scherma Agliana. Nella prova femminile, la medaglia d’argento individuale agli europei di Novi Sad Irene Bertini dei Carabinieri che si allena al Pisascherma. Per tutti e tre poi la gara a squadre il 7. Il giorno di mezzo, quello del 6 ci sarà la gara per gli under 17. In pedana nella prova maschile Mattia Iacomoni del Pisascherma e Beatrice Pia Maria Bibite del Pisascherma alla ricerca della prima medaglia fuori dai confini nazionali.

Il programma gare si articolerà in nove giornate, tre consecutive per ogni arma, e sarà scandito dalla medesima sequenza: prima le competizioni individuali Under 20, il giorno seguente le individuali Under 17 e poi le prove a squadre Under 20. Nel dettaglio: il 2 aprile via con le gare individuali Giovani di sciabola maschile e femminile; il 3 individuali Cadetti per sciabolatori e sciabolatrici; il 4 aprile competizioni Under 20 a squadre di sciabola maschile e femminile. I successivi tre giorni saranno dedicati al fioretto: il 5 aprile, dunque, gare individuali per fiorettisti e fiorettiste categoria Giovani; il 6 le due prove individuali del fioretto Cadetti; il 7 spazio alle squadre Under 20 di fioretto maschile e femminile. Ultime tre giornate riservate alla spada: l’8 aprile le competizioni individuali Giovani per spadisti e spadiste; il 9 le gare individuali Under 17; il 10 aprile calerà il sipario con le prove a squadre di spada maschile e femminile Under 20.

"Ci avviciniamo all’appuntamento di Dubai con tanta voglia di far bene e grande emozione nel rivedere i nostri ragazzi sulle pedane di un Campionato Mondiale Giovani e Cadetti - afferma il presidente della Federazione Italiana Scherma, Paolo Azzi - a causa delle tante vicissitudini legate al Covid, infatti, è dall’edizione di Torun 2019 che le nostre nazionali giovanili non calcano il palcoscenico iridato ed è forte il desiderio di tornare protagonisti. Ripartiamo dagli eccellenti risultati ottenuti ai recenti Europei Under 20 e Under 17 di Novi Sad, dove appena un mese fa abbiamo conquistato 14 medaglie di cui ben 7 d’oro, che rappresentano un’ottima premessa per provare a confermare in campo mondiale il valore che l’Italia esprime anche nelle categorie Giovani e Cadetti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre pisani ai Campionati del mondo di Dubai con la nazionale di scherma

PisaToday è in caricamento