rotate-mobile
Altro

Il Pisa Beach Soccer scalda i motori: "Siamo la squadra da battere? Ci proveremo"

Il presidente nerazzurro Alessandro Donati presenta la stagione 2023: "Grande attenzione allo sviluppo del settore giovanile. L'Orange Beach sarà il nostro fortino"

Consolidamento ai vertici nazionali, potenziamento del settore giovanile e sviluppo di una sinergia forte con il territorio. Sono gli obiettivi che il Pisa Beach Soccer si è prefissato per la stagione 2023, che di qui a poche settimane scatterà dai blocchi e vedrà la società nerazzurra grande protagonista in Italia e in Europa. Un'avventura che finalmente potrà avere come quartiere generale una struttura pensata e realizzata per le esigenze di una realtà che sta portando gloria, titoli e grande visibilità alla città e al litorale.

"L'accordo siglato per l'Orange Beach a Tirrenia ci dà la possibilità di programmare meticolosamente il lavoro della prima squadra e, soprattutto, dell'intero settore giovanile" afferma con soddisfazione il presidente Alessandro Donati. "La nostra ambizione è portare ogni anno, tra i 'grandi', un paio di ragazzi provenienti dal nostro territorio e cresciuti nel vivaio - spiega ancora il numero uno dei nerazzurri - in quest'ottica è di fondamentale importanza poter contare su una 'casa' fissa, dotata di tutte le strutture necessarie al lavoro quotidiano. Inoltre la beach arena all'Orange Beach diventerà un punto di riferimento anche per i nostri tifosi, che non ci hanno mai fatto mancare il loro supporto: adesso potranno sostenerci da vicino".

Nel nuovo quartier generale nerazzurro, gomito a gomito con i campioni allenati da mister Matteo Marrucci, si alleneranno i ragazzi e le ragazze del vivaio: "Prenderemo parte ai campionati Under 20, Under 17 e Under 15 maschili. E partiremo dalle basi con la formazione femminile: vogliamo sviluppare anche questo ramo, perché siamo convinti che possa portarci grandi soddisfazioni". E poi c'è la grande novità del torneo dei bagni, "dedicato a tutti gli stabilimenti balneari che vorranno partecipare a questo nuovo progetto - prosegue Donati - puntiamo molto su questa novità, perché pensiamo che possa generare un ottimo indotto sul litorale e, col tempo, diventarne una tradizione radicata e partecipata. Per scelta è un torneo dedicato esclusivamente ai ragazzi, perché è su di loro che bisogna lavorare per trasmettere la nostra passione e farli avvicinare a questo sport".

Un aspetto che sta molto a cuore al presidente dei campioni d'Italia in carica: "Fin dalla creazione delle varie formazioni, tutti i tesserati del settore giovanile hanno mostrato un attaccamento enorme al progetto e alla società. Pratichiamo uno sport molto povero, che non dà le prospettive del calcio, il 'parente' ricco. Soltanto con la passione e la voglia di sacrificarsi possono essere raggiunti successi e soddisfazioni. I nostri ragazzi sono sulla buona strada: serve un impegno comune per riuscire ad emergere".

In quest'ottica è molto importante la strada intrapresa dalla dirigenza e dallo staff tecnico: "Abbiamo confermato in blocco la rosa che nella passata stagione ha centrato un'accoppiata storica. Siamo i detentori dello scudetto e della Coppa Italia 2022, e per continuare a primeggiare abbiamo inserito in rosa i primi due innesti di peso. Gabriele Gori e Simone Marinai non hanno bisogno di presentazioni: hanno già scritto pagine di storia del beach soccer e da quest'anno contribuiranno, ci auguriamo, alle vittorie nerazzurre. Sono due elementi che servivano per incrementare il tasso di esperienza e qualità della rosa e saranno d'esempio per i più giovani".

Gabriele Gori sta recuperando da un infortunio e resterà ai box ancora qualche settimana. "Motivo per il quale abbiamo stretto un accordo biennale. L'obiettivo è recuperarlo per l'ultima tappa della stagione regolare e averlo a piena disposizione per le fasi finali del campionato" spiega Alessandro Donati. "Porteremo in prima squadra anche un paio di ragazzi molto promettenti dell'Under 20, che già nella scorsa stagione si sono allenati spesso con mister Marrucci". C'è grande attesa per i primi impegni ufficiali della nuova stagione: "La fame viene mangiando - conclude Donati - e noi proveremo a difendere tutti i titoli. In tanti ci danno per favoriti, ci dipingono come la squadra da battere e noi faremo di tutto per rispettare questo pronostico. A cominciare dalla Supercoppa, che ci è sfuggita lo scorso anno. Poi ci sarà l'Euro Winners Cup: nel 2022 abbiamo chiuso al decimo posto. Quest'anno, con maggiore esperienza a tutti i livelli, proveremo ad andare più avanti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pisa Beach Soccer scalda i motori: "Siamo la squadra da battere? Ci proveremo"

PisaToday è in caricamento