rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Altro

La Squadra Corse Città di Pisa presente al Rally della Val d'Orcia

Sabato 19 marzo scatterà la prima prova del Campionato italiano rally terra: la scuderia pisana in gara con l'equipaggio composto da Avandero e Tricoli

In attesa dell’inizio del Corso Co-piloti previsto lunedì 21 marzo, la Squadra Corse Città di Pisa asd continua l’usuale attività agonistica e sarà presente con il duo Avandero-Tricoli all’imminente Rally della Val d’Orcia, gara d’apertura stagionale del Campionato Italiano Rally Terra. Dopo aver fatto esperienza lo scorso anno con la Peugeot 208 R2, Stefano Avandero si presenta ai nastri di partenza del Rally della Val d’Orcia con una vettura decisamente più impegnativa come la Skoda Fabia R5 affiancato sempre dall’esperto Giuseppe Tricoli. Il duo quindi cercherà di prendere confidenza con la nuova vettura sfruttando sia la conoscenza della gara, avendola effettuata lo scorso anno, sia avendo avuto utili indicazioni nei test pre gara dove ha preso contatto con la nuova vettura.

Sicuramente la gara senese potrà essere un ottimo banco di prova per capire al meglio la Skoda Fabia a disposizione e la lunghezza delle prove speciali permetterà di fare un bel bagaglio d’esperienza nei due giorni di prove speciali. La concorrenza sarà qualificata e numerosa con quasi trenta vetture della massima categoria e quindi il confronto sarà aperto ed incerto fino all’ultimo chilometro. Sette le prove speciali in programma con inizio della manifestazione previsto per sabato 19 marzo con la rinnovata e lunga prova di San Casciano dei Bagni - Fighine di ben Km. 13,41 dove ritornerà dopo alcuni anni il passaggio dallo spettacolare bivio sulla SP 321 a San Casciano dei Bagni, il ritorno (domenica 20 marzo) della classica prova di Radicofani di Km. 12,61 con l’altrettanto spettacolare passaggio che sfiora il borgo senese che sarà ripetuta tre volte (con ultimo passaggio accorciato a Km. 9,52) e la doppia ripetizione dell’oramai consolidata ed apprezzata prova di Piancastagnaio di Km. 11,05 saranno lo scenario dove si svilupperanno le due manifestazioni. In Totale ben  83,66 Km. di tratti cronometrati su un percorso globale di 347,99 Km.

"La gara è impegnativa" dice Giuseppe Tricoli, navigatore di Stefano Avandero e prosegue "le prove speciali non permettono di avere distrazioni, nei test pre gara abbiamo preso conoscenza della nuova vettura che è un mezzo favoloso a cui dovremo abituarci velocemente perché il potenziale è alto. La concorrenza è agguerrita e numerosa, ce la metteremo tutta per ben figurare". Una gara lunga dove gli equipaggi transiteranno in tratti che hanno fatto la storia dei rally essendo stati utilizzati negli anni ottanta per il rally mondiale di Sanremo e che darà un ulteriore motivo di emozione oltre che svolgersi in uno scenario unico nel suo genere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Squadra Corse Città di Pisa presente al Rally della Val d'Orcia

PisaToday è in caricamento