rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Sport

Arca Cus Pisa Volley: Arca risorge nel giorno più difficile

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Vittoria a dir poco fondamentale per l’Arca CUS Pisa. Il quarto sigillo stagionale arriva nella giornata più difficile, lo scontro con la seconda forza del torneo. Gli audaci chiedevano di muovere la classifica, altri, in apparenza più realisti, si aspettavano una reazione emotiva da spendere in incontri più abbordabili. E invece i cussini hanno stupito, piacevolmente tutti, risorgendo dalle ceneri e schiantando in quattro set i quotati avversari. Lazzeroni manda in campo gli stessi uomini dell’ultimo stop a Bassano, ma dai primi scambi si capisce che tira un’aria molto, molto diversa. Sabatini attacca a punto tutto quel che passa per aria, la ricezione regge bene contro uno dei servizi più potenti ed efficaci del campionato, i laterali a muro aiutano con successo i centrali e questi passano ripetutamente, soprattutto Pitto con una palla leggermente staccata dal palleggiatore, scelta che sorprende a più riprese il muro avversario.

All’Arca riesce tutto: Ridolfi, entrati in cambio tattico al posto di Lazzeroni, per alzare il muro, stampa una rigiocata avversaria e chiude il primo set. Il secondo parziale addirittura finisce a diciotto, grazie a indovinati break al servizio dello stesso Sabatini, in serata di grazia o, se si vuol andare a guardare, in serata “normale” per uno con le sue potenzialità e il suo curriculum. Gli avversari lo marcano da seconda linea come fosse in prima e lui, oggettivamente, tira dalla seconda come da sotto rete. Soltanto nella terza frazione i gialloblu segnano il passo, subendo qualcosa di troppo nel finale, più che altro in ricezione, e inceppando il cambiopalla. Carpi intravede la possibilità di portar via qualcosa e parte a razzo anche nel quarto set, 7-11 il distacco più netto, ma è a questo punto che i pisani gettano davvero il cuore oltre l’ostacolo: 12-12, e poi via in scioltezza per il tripudio finale. Grandissima dimostrazione dal punto di vista caratteriale e anche delle possibilità di squadra: Bassano ha vinto ed è rimasta ad una lunghezza, e quindi anche la zona retrocessione è sempre lì, ma la prestazione di questa domenica è una perla che getta una luce tutta nuova sul cammino futuro dei ragazzi di Lazzeroni.

ARCA CUS PISA-CEC PALLAVOLO CARPI 3-1
Parziali: 25-21, 25-18, 20-25, 25-19.

ARCA CUS PISA VOLLEY: Lazzeroni T., Sabatini, Lumini, Fenili, Pitto, Da Prato, Cilurzo (l), Croatti, Ridolfi,Coletti, Golino. All. Lazzeroni S. D.A. Lunardi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arca Cus Pisa Volley: Arca risorge nel giorno più difficile

PisaToday è in caricamento