Martedì, 15 Giugno 2021
Sport

Arca Cus Pisa Volley: Lupi troppo forti, Arca cede il passo

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

ARCA CUS PISA-LUPI S.CROCE 0-3
Parziali: 14-25, 16-25, 23-25
ARCA CUS PISA VOLLEY: Lazzeroni T., Sabatini, Lumini, Fenili, Pitto, Da Prato, Cilurzo (l), Croatti, Ridolfi,Coletti, Golino. All. Lazzeroni S. D.A. Lunardi.

L’aspetto più bello e gratificante di questo attesissimo derby, è stato il pubblico, almeno per quanto riguarda le aspettative dell’Arca CUS Pisa. Cornice stupenda e tanto interesse davvero per questa pallavolo di vertice, con i Lupi pieni zeppi di giocatori ex A (e anche ex Nazionale) come Nuti, Pagni, Baldaccini, e compagnia, e con l’Arca a petto in fuori per il ritorno di un giocatore famoso in tutta Italia come Riccardo Fenili. In campo, però, per una fetta troppo larga di gara, ci sono stati solo i Lupi, bravi a preparare la partita, e ad interpretarla, facendo leva su classe ed esperienza: muro ad opzione sui centrali, marcatura asfissiante per Sabatini, una distribuzione sempre efficace, con i posto tre biancorossi, e l’opposto Renzetti, a tratti inarrestabili.  Nei primi due parziali l’Arca ha sofferto le pene dell’inferno, trovando varchi solo dopo aver aperto il gioco sui lati, sia con Fenili, puntuale seppure alla prima uscita, che con Lumini; i gialloblu hanno morso il freno e sofferto, riuscendo a rialzare la testa soltanto nel terzo set, facendosi trovare pronti alla prima occasione utile e questo rimane un buon segnale pur nella sconfitta. Lazzeroni e soci hanno fatto sperare il folto pubblico di fede gialloblu andando in vantaggio 21-20 dopo alcuni scambi davvero apprezzabili, ma un servizio sbagliato, un attacco fuori, e una murata perentoria hanno volto le sorti del parziale, e quindi della gara, verso la squadra di Pagliai, destinata sicuramente, e questo è un “in bocca al lupo” sincero, a proseguire nel campionato di vertice verso l’ambizioso ma legittimo obiettivo del ritorno nella categoria di competenza. L’Arca si lecca le ferite ma è pronta a ripartire con un Fenili in più e tanta rabbia in corpo: la prossima trasferta a Conselice, ultimo impegno prima delle vacanze natalizie, sa di occasione da non poter sbagliare, e di punti pesanti da portar via per poter proseguire il cammino bruscamente interrotto da circa un mese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arca Cus Pisa Volley: Lupi troppo forti, Arca cede il passo

PisaToday è in caricamento