Sport

Arezzo-Pontedera 1-1| I granata firmano un'altra impresa

Sotto di un gol e con un uomo in meno per tutto il secondo tempo, il Pontedera agguanta il pareggio al 91' con Kabashi, che replica alla magia di Moscardelli. Ora la salvezza è davvero vicina

Foto di archivio

Il Pontedera ha sette vite, ma soprattutto cinque preziosissimi punti di vantaggio sulla zona playout che a cinque giornate dalla fine portano la squadra di Indiani vicinissima alla salvezza. Nel turno infrasettimanale di Lega Pro i granata firmano un'altra impresa dopo il pareggio di Cremona: ad Arezzo agguantano l'1-1 in pieno recupero, grazie al gol di Kabashi. Un punto d'oro che arriva grazie a una partita di carattere e cuore, meritata ricompensa alla fine di un vero e proprio percorso a ostacoli. Il Pontedera ha dovuto fare i conti con l'espulsione contestatissima di Videtta e il conseguente rigore parato da Lori, poi col vantaggio firmato da Moscardelli. Ma al 91' la rete di Kabashi ha regalato un pareggio che avvicina i granata all'obiettivo.

LA PARTITA. Oltre agli squalificati Risaliti, Della Latta e Andrea Gemignani, Indiani deve fare a meno anche di Daniel Gemignani. Nel 3-5-2 il tecnico granata rilancia Disanto dall'inizio in coppia con Santini, schierando Videtta in difesa e spostando Calcagni sulla fascia destra. Nell'Arezzo, Sottili lascia in panchina Arcidiacono e Moscardelli, schierando Erpen e Corradi a supporto di Polidori in attacco, mentre le novità rispetto a sabato sono Barison in difesa e Yamga a centrocampo.

Dopo la tripletta segnata nella gara d'andata Santini prova subito a tornare protagonista e al 9' sfiora il gol colpendo la traversa al termine di una bella azione personale nell'area aretina. I granata riescono a fermare l'Arezzo sulla trequarti e a far ripartire l'azione in modo pericoloso. L'altra grande occasione del primo tempo è sui piedi di Calò, che al 16' va in percussione e con il sinistro dal limite calcia di poco fuori. La squadra di Sottili cresce col passare dei minuti e tiene il possesso palla, senza trovare sbocchi.

L'unica palla gol al 22' è concessa da una svarione della difesa granata: Corradi si invola in area ma calcia fuori il diagonale da buona posizione. Il Pontedera soffre solo nel finale del primo tempo, ma dopo 45' relativamente tranquilli all'inizio della ripresa succede l'incredibile.

Al 50' c'è un contatto tra Videtta ed Erpen in area di rigore, l'arbitro assegna inizialmente il calcio d'angolo, ma dopo essersi consultato con il guardalinee Badoer decide di assegnare il rigore all'Arezzo ed espellere Videtta. Dopo le proteste dei giocatori granata Erpen va sul dischetto, ma si fa parare il rigore da Lori.

In inferiorità il Pontedera cerca di resistere a un Arezzo che spinge alla ricerca del vantaggio, ma riesce a non farsi schiacciare e al 62' reclama anche un rigore per un fallo di Cenetti su Santini che l'arbitro giudica fuori area. Sottili manda dentro l'artiglieria pesante con Moscardelli e Arcidiacono per Erpen e Corradi, mentre Indiani aggiunge un uomo in difesa, schierando Borri e togliendo Disanto in attacco.

Dal 70' parte l'assedio dell'Arezzo: prima Foglia di testa mando di poco sopra la traversa, poi Lori devia in angolo il destro da fuori di Bearzotti. In mezzo, anche il Pontedera ha l'occasione per il vantaggio, con il tocco ravvicinato di Santini che passa vicinissimo al palo alla destra di Borra. Per spezzare l'equilibrio serve una magia di Moscardelli, e la prodezza arriva al 78', quando il bomber con la barba su punizione dai 25 metri disegna una traiettoria perfetta. Il suo sinistro si infila sotto l'incrocio e regala l'1-0 all'Arezzo. Ma il Pontedera non si dà per vinto e il cuore della squadra di Indiani viene premiato in pieno recupero. Al 91' il pareggio arriva grazie al sinistro dal limite di Kabashi, che porta i granata davvero vicini alla salvezza.

AREZZO – PONTEDERA 1-1

AREZZO (3-4-2-1): Borra; Muscat, Barison, Sabatino; Bearzotti, Foglia, Cenetti, Yamga (87' Luciani); Erpen (59' Moscardelli), Corradi (59' Arcidiacono); Polidori. A disp.: Garbinesi, Farelli, Solini, Masciangelo, De Feudis, D'Ursi, Demba Ba, Rosseti, Ferrario. All.: Stefano Sottili.

PONTEDERA (3-5-2): Lori; Polvani, Vettori, Videtta; Calcagni, Calò, Caponi (80' Bonaventura), Kabashi, Corsinelli; Disanto (64' Borri), Santini. A disp.: Citti, Anedda, Chella, Di Giovanni, Barca. All.: Paolo Indiani

ARBITRO: Andrea Zanonato di Vicenza, assistenti: Fabio Tribelli e Nicola Badoer di Castelfranco Veneto

RETI: 78' Moscardelli, 91' Kabashi

NOTE: ammoniti: Corradi, Muscat, Caponi. Espulso Videtta al 51'. Angoli: 5-3. Recupero: 1' + 3'

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arezzo-Pontedera 1-1| I granata firmano un'altra impresa

PisaToday è in caricamento