rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Basket

La Riso Scotti Pavia batte l'Etrusca San Miniato e porta la Serie a Gara 5

Coach Marchini: "Sono dispiaciuto di aver giocato una gara al di sotto delle nostre possibilità"

Si deciderà tutto Mercoledì prossimo 8 Giugno al PalaFontevivo di San Miniato alle ore 20:30. Sarà necessaria gara 5 per designare l’avversaria della Juvi Cremona (già qualificata con un 3-0 su Omegna) nella finale per la promozione in A2. Al PalaRavizza di Pavia sono stati i locali ad avere la meglio e a portare la serie sul 2-2.

“Sono dispiaciuto di aver giocato una gara al di sotto delle nostre possibilità – ha commentato Coach Marchini al termine – e ciò è stato determinato da diversi fattori. La reazione che abbiamo avuto nell’ultimo quarto mi fa però ben sperare in vista di gara 5. Loro sono una squadra forte, esperta, tecnica e fisica e lo hanno dimostrato in tutti questi quattro incontri. Anche se Mercoledì giochiamo di fronte al nostro pubblico dovremo esprimerci al nostro massimo per poterli superare.”

In una partita di questo livello, gara 4 di semifinale, bastano pochi elementi per spostare gli equilibri e l’Etrusca, che due giorni fa si era imposta con autorità su questo stesso parquet, ha pagato l’imprecisione al tiro (38% da 2 e 32% da 3, ma che al termine del terzo quarto era del 20%) e la superiorità locale sotto i tebelloni (42-23 il conto dei rimbalzi a favore dei lombardi).
Pavia è giocato una gara da “coltello-tra-i-denti”, decisa a riscattare la brutta figura rimediata poche ore prima di fronte al proprio pubblico e consapevole di avere di fronte un match da dentro-o-fuori, ed ha fornito una prestazione balistica di alto livello, tirando con il 60% da 2 e con il 44% da 3.

La gara si è mantenuta in equilibrio per tutto il primo quarto ed il +3 al primo riposo (19-16) è stato il massimo vantaggio locale della frazione, ottenuto con un canestro di Quartieri sulla sirena.
Nel secondo periodo la Riso Scotti ha spinto di più e l’Etrusca non è stata capace di arginarla. I biancoblu si sono portati sul +10 (35-25 al 16°), hanno contenuto la reazione dei viaggianti fino al –6 (35-29 al 18°) ed hanno allungato di nuovo per andare al riposo lungo sul +9 (43-34).

Alla ripresa delle ostilità San Miniato ha continuato a litigare con il canestro ed i locali hanno dilagato, mettendo a segno un parziale di 16-4 in 7 minuti (59-38 al 27°) che li ha portati sul +21, massimo vantaggio dell’incontro. La partita sembrava definitivamente compromessa, dato l’ampio divario, ma i ragazzi di Coach Marchini non hanno mollato, come è nel proprio DNA, ed hanno rosicchiato qualcosa prima della fine del quarto (61-44 al 30°).

L’ultima frazione è stata decisamente di marca biancorossa. Proseguendo sulla scia di quanto fatto in chiusura di terzo quarto i sanminiatesi hanno continuato a recuperare terreno, spinti da un trascinante Nicola Mastrangelo (top scorer dell’incontro insieme a Giorgio Sgobba con 20 punti finali) e da Giulio Candotto e sono giunti fino al –11 (65-54 al 36°), con tanto tempo ancora da giocare. Nonostante siano stati ricacciati indietro fino a –15 (72-57 al 37°) hanno insistito nel loro tentativo di rimonta, portandosi a –8 (74-66 al 38°), ma l’orologio gli lavorava contro e sull’errore di Mastrangelo dall’arco, dopo il canestro subito da Calzavara, hanno dovuto alzare bandiera bianca.

L’idea di disputare gara 5 per andare in finale play-off era qualcosa di assolutamente impensabile ad inizio stagione. Un evento che il Mondo Etrusca non avrà nessuna intenzione di perdersi. Una gara in cui l’apporto del pubblico sarà importante come non mai. Mercoledì dipingiamo il PalaFontevivo di biancorosso, per scrivere l’ennesima nuova pagina della storia sportiva di San Miniato.

Il tabellino di Riso Scotti Pavia - La Patrie San Miniato 80-68 (19-16, 24-18, 18-10, 19-24)

Riso Scotti Pavia: Giorgio Sgobba 20 (4/7, 2/3), Andrea Calzavara 12 (4/7, 0/1), Diego Corral 12 (5/7, 0/1), Marco Torgano 11 (1/1, 3/4), Daniele Quartieri 10 (2/4, 2/4), Lorenzo D'alessandro 7 (2/4, 0/0), Gennaro Sorrentino 6 (2/2, 0/3), Alessio Donadoni 2 (1/3, 0/0), Andrea Birra 0 (0/0, 0/0), Vladimir Rajacic 0 (0/0, 0/0), Jordan Licari 0 (0/0, 0/0), Mykhailo Lebediev 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 17 / 20 - Rimbalzi: 36 5 + 31 (Lorenzo D'alessandro 11) - Assist: 13 (Andrea Calzavara 4)

La Patrie San Miniato: Nicola Mastrangelo 20 (5/8, 3/8), Giulio Candotto 13 (2/4, 3/5), Antonio Lorenzetti 10 (5/12, 0/1), Luca Tozzi 8 (2/5, 1/4), V.j. alberto Benites 7 (1/3, 1/4), Edoardo Caversazio 4 (1/4, 0/3), Davide Guglielmi 4 (0/0, 1/2), Stefano Capozio 2 (1/1, 0/0), Lorenzo Bellachioma 0 (0/1, 0/1), Leonardo Scomparin 0 (0/0, 0/0), Giosue Tamburini 0 (0/0, 0/0), Marco Ermelani 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 7 / 10 - Rimbalzi: 19 4 + 15 (Antonio Lorenzetti 6) - Assist: 12 (Nicola Mastrangelo 4)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Riso Scotti Pavia batte l'Etrusca San Miniato e porta la Serie a Gara 5

PisaToday è in caricamento