Martedì, 22 Giugno 2021
Sport

Benevento-Pisa 1-0 | Il 2016 dei nerazzurri si chiude con una sconfitta

Un gol di Cissé condanna il Pisa nell'ultima partita del girone d'andata. La squadra di Gattuso vicina al pareggio, ma il gol non arriva ormai da cinque giornate. Ora la classifica fa paura

Stavolta ai nerazzurri non riesce l'impresa. Il Benevento vince la sfida tra le migliori difese della Serie B grazie a un gol di Cissé alla mezz'ora del primo tempo. Il guineiano segna, la difesa regge e Cragno compie una parata miracolosa su Cani a 15' dalla fine. Così i sanniti costruiscono l'1-0 e salgono al terzo posto insieme alla Spal. In attesa di ripartire con nuove forze nel girone di ritorno, il Pisa chiude dignitosamente quello di andata, anche se l'inconsistenza offensiva condanna Mannini e compagni a chiudere il 2016 al terzultimo posto in classifica, in compagnia dell'Avellino. La zona retrocessione non è mai stata così vicina, e considerando i 4 punti di penalizzazione che arriveranno, la squadra di Gattuso dovrà correre veloce per raggiugere la salvezza il prima possibile.

LA PARTITA. Gattuso punta sul 4-3-3 schierando Verna, Di Tacchio e Sanseverino a centrocampo, mentre davanti sceglie il tridente con  Peralta e Mannini esterni e l'ex giallorosso Eusepi punta centrale. Baroni risponde col 4-3-1-2, dove Pajac è il sostituto di Ciciretti nel ruolo di trequartista, con Chibsah, Buzzegoli e Melara a centrocampo e Cissé e Ceravolo coppia d'attacco.

PRIMO TEMPO. Il Pisa parte con l'atteggiamento giusto e prova a dare un buon ritmo alla partita per non farsi schiacciare dal Benevento. I sanniti accusano il pressing nerazzurro e alzano il baricentro solo dopo dieci minuti, trovando subito una clamorosa occasione con Cissè, che nell'area piccola viene favorito da un rimpallo su cross di Melara, ma calcia sopra la traversa. Il Benevento riesce a trovare fluidità nella manovra e a fare la partita. Il Pisa non può far altro che chiudere le linee sull'ultimo passaggio della squadra di Baroni e affidarsi alla tecnica di Di Tacchio e agli esterni per ripartire. Solo al 28' il Benevento trova un altro tiro con il destro impreciso di Cissé sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Per il guineiano è un antipasto prima del gol del vantaggio che arriva al 31': cross di Venuti da destra, Ujkani allontana male con i pugni sulla testa di Cissé, che infila in rete l'1-0. Il Pisa prova la reazione d'orgoglio, ma i sanniti non lasciano spazi alla squadra di Gattuso, che fatica a costruire quando è chiamata a fare gioco. Prima dell'intervallo il Benevento si abbassa e i nerazzurri aumentano il pressing trovando una bella occasione al 45' con Mannini, che raccoglie una respinta della difesa e calcia alto da buona posizione.

SECONDO TEMPO. Il Benevento comincia con la solita intensità per cercare di chiudere la partita e al 48' Ujkani blocca a terra una conclusione insidiosa di Ceravolo. Il Pisa risponde con un tentativo dalla distanza di Mannini che impensierisce Cragno, ma le difficoltà per arrivare al tiro sono evidenti. Gattuso prova ad alzare il baricentro inserendo Lazzari per Verna, e con l'ingresso dell'ex Carpi i nerazzurri trovano subito un'occasione importante, grazie al doppio tiro di Peralta respinto per due volte da Cragno. I nerazzurri prendono coraggio, anche per merito della nuova posizione di Peralta, che nel 4-2-3-1 ridisegnato da 'Ringhio' si accentra più spesso e riesce a creare qualche problema alla difesa sannita. Baroni vede il Benevento in sofferenza e prova a rinforzare il centrocampo con Del Pinto e Falco al posto di Melara e Pajac, mentre Gattuso manda dentro anche Gatto per Sanseverino e Cani per Eusepi. Il centravanti albanese va subito vicinissimo al pareggio al 74' con un colpo di testa ben piazzato su cross di Longhi, ma la parata miracolosa di Cragno salva il Benevento. Il Pisa pressa fino alla fine rischiando qualcosa in contropiede, come all'83', con il destro da fuori di Venuti che passa vicinissimo al palo, mentre all'88' è Ujkani a respingere il tiro ravvicinato di Ceravolo.


BENEVENTO – PISA  1-0

BENEVENTO (4-3-1-2): Cragno 7.5; Venuti 7, Camporese 6.5, Lucioni 7, Pezzi 6.5; Chibsah 6.5, Buzzegoli 6 (81' Giamfy s.v.), Melara 6.5 (63' Del Pinto 6); Pajac 5.5 (67' Falco 5.5); Ceravolo 6, Cissé 6.5. A disp.: Gori, Padella, Jakimovski, Puscas, Volpicelli, Donnarumma. All.: Marco Baroni

PISA (4-3-3): Ujkani 6; Golubovic 5.5, Del Fabro 6.5, Fautario 6.5, Longhi 5.5; Verna 5.5 (52' Lazzari 6), Di Tacchio 6.5, Sanseverino 5.5 (69' Gatto 6); Peralta 6, Eusepi 5.5 (72' Cani 6), Mannini 6.5. A disp.: Giacobbe, Cardelli, Birindelli, Salvi, Favale, Mudingayi. All.: Gennaro Gattuso

ARBITRO: Juan Luca Sacchi di Macerata, assistenti: Manuel Robilotta di Sala Consilina e Marco Bresmes di Bergamo

RETE: 31' Cissé

NOTE: ammoniti: Buzzegoli, Cissé, Longhi. Angoli: 4-3. Recupero: 2' + 4'

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Benevento-Pisa 1-0 | Il 2016 dei nerazzurri si chiude con una sconfitta

PisaToday è in caricamento