rotate-mobile
Calcio

Eccellenza, un Fratres Perignano da applausi sfiora il colpo grosso contro il Livorno: al "Masini" è solo 1-1

Grande prova dei rossoblù, che ben figurano davanti ad un avversario di prestigio. Nel finale Sciapi fallisce un rigore da tre punti

Fratres Perignano e Livorno si dividono la posta in palio nel big match della settima giornata di Eccellenza girone B. Un pareggio che, incredibilmente vista la disparità di organico e di caratura tra le due squadre, lascia un pizzico di amaro in bocca ai rossoblù, autori di una prestazione di grande personalità e andati ad un soffio dal fare bottino pieno nel finale. 

Sul neutro del "Masini" di Santa Croce sull'Arno va in scena una partita bella da vedere e nel complesso equilibrata, giocata a viso aperto dalle due formazioni. Al 7' subito una clamorosa occasione per gli amaranto: verticalizzazione per Torromino, che mette in mezzo per Ferretti, il quale da posizione molto ravvicinata conclude a lato. La risposta del Fratres Perignano arriva al quarto d'ora ed è subito gol: Gamba si incarica di battere un calcio di punizione dai 25 metri e sorprende Pulidori sul suo palo di competenza per l'1-0. La partita prosegue senza occasioni degne di nota fino agli istanti finali del primo tempo, quando prima Sciapi impensierisce Pulidori, poi, dalla parte opposta, Iacoponi si supera su Vantaggiato.

Ripresa. Il Livorno scende in campo col chiaro intento di ribaltare il risultato, ma, nonostante tenga prevalentemente il pallino del gioco, per almeno mezz'ora non riesce mai a farsi largo nell'ottima retroguardia locale (superlativa oggi assieme al rientrante Remedi, al debutto in stagione ma già dominante). Dopo un tiro di Sciapi, su assist di Taraj, parato da Pulidori, il Livorno, alla prima vera palla gol del secondo tempo colpisce: minuto 77, punizione di Bellazzini e colpo di testa di Ghinassi, bravo ad anticipare tutti in area, che non lascia scampo a Iacoponi. Nonostante il gol subìto il Fratres continua a proporsi in avanti e all'82' ha il match-ball: Pulidori para su Sciapi e, nel tentativo di far ripartire velocemente l'azione, rilancia colpendo un suo compagno; sulla palla si avventa Sciapi, Pulidori lo tocca ma l'attaccante rossoblù nonostante l'equilibrio precario riesce comunque a segnare. 2-1? Niente affatto: il signor Mauro di Pistoia prima del tiro di Sciapi aveva fischiato per concedere il calcio di rigore al Fratres Perignano e conseguente espulsione per Pulidori. Dal dischetto va Sciapi, ma, nella stessa porta che lo vide fallire il rigore in finale playoff lo scorso giugno, l'attaccante spara alto sopra la traversa. Poco dopo viene espulso per doppia ammonizione anche Vantaggiato e il Livorno chiude in 9 uomini, riuscendo comunque a strappare un punto sudatissimo.

Fratres Perignano - U.S. Livorno, il tabellino della partita

Fratres Perignano - U.S. Livorno 1-1

FRATRES PERIGNANO: Iacoponi, Lucarelli, Falleni, Gamba, Genovali, Aliotta, Fabbrini, Pini, Andolfi, Remedi, Sciapi. A disp.: Borghini, Pennini, Bianchino, Parenti, Langella, Invernazzi, Pinna, Angiolini, Taraj. All.: Ticciati.

U.S. LIVORNO: Pulidori, Giampa, Ghinassi, Torromino, Gargiulo, Ferretti, Vantaggiato, Fontana, Franzoni, Bellazzini, Pecchia. A disp.: Fontanelli, Mazzoni, Apolloni, Milianti, Pulina, Nunzi, Giuliani, Durante, Gelsi. All.: Buglio.

Arbitro: Mauro di Pistoia

Reti: 15' Gamba (F), 77' Ghinassi (L)

Note: espulsi Pulidori (L) all'82' e Vantaggiato (L) all'86'

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza, un Fratres Perignano da applausi sfiora il colpo grosso contro il Livorno: al "Masini" è solo 1-1

PisaToday è in caricamento