rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Calcio

Eccellenza girone B: il punto alla sosta, tutti i numeri e le curiosità

Dal San Miniato Basso miglior difesa a Falchini della Cuoiopelli capocannoniere. Con il Livorno in testa come da pronostici

Giunti alla sosta natalizia e col campionato che da una settimana ha superato il giro di boa (14ª giornata, la prima di ritorno), è tempo di bilanci per il girone B di Eccellenza

Dando un'occhiata alla classifica, la prima constatazione non può non riguardare il Livorno, primo in classifica. Nonostante alcune difficoltà forse inaspettate, gli amaranto stanno rispettando i pronostici e detengono inoltre il miglior attacco del girone (32 gol segnati). Alle sue spalle, a soli 4 punti di distanza, c'è una Cuoiopelli tornata protagonista dopo alcune stagioni in chiaroscuro: i santacrocesi sono gli unici (assieme al Livorno) ad aver perso solo una volta e vantano il miglior rendimento in trasferta con ben 15 punti sui 18 disponibili. Al terzo posto, a -4 dal secondo e a +5 sul quarto, ecco il San Miniato Basso: miglior difesa (solo 11 reti subite) e artefice di una grande risalita dopo un avvio complicato. Curiosità: i primi tre cannonieri del girone militano nelle prime tre squadre in classifica (10 gol: Falchini della Cuoiopelli e Ferretti del Livorno; 8 gol: Chiaramonti del San Miniato Basso).

In quarta posizione spazio al Fratres Perignano, squadra finora leggermente al di sotto delle aspettative, considerando il ruolo di principale antagonista del Livorno affibbiatogli ai nastri di partenza. Le numerose defezioni hanno inevitabilmente penalizzato i rossoblù, i quali dispongono comunque di tutte le carte in regola per vivere una seconda parte di stagione di altissimo livello. Le molte assenze hanno condizionato anche il rendimento di una delle tre squadre a seguire, appaiate a 17 punti: l'Atletico Cenaia. Gli arancioverdi sono intervenuti sul mercato per rafforzare, ma soprattutto rimpolpare la rosa e puntano ad agganciare l'ultimo posto valido per i playoff, bruciando sulla corsa Armando Picchi (probabilmente la rivelazione del campionato, considerando l'età media bassissima e la qualità delle prestazioni) e Certaldo (formazione rocciosa: seconda miglior difesa del girone, ma anche secondo attacco meno prolifico).

Con un punto in meno (16) rispetto alle tre compagini sopracitate, ma con una gara da recuperare (il 5 gennaio, contro l'Atletico Piombino) c'è il Tuttocuoio. La squadra di Ponte a Egola ha potenzialità e velleità d'alta classifica ed è probabile che se la giocherà fino in fondo per un posto nei playoff, anche se per la seconda parte di stagione dovrà fare a meno del suo bomber, l'argentino Agudiak (7 reti), tornato ai siciliani del Giarre (Serie D, girone I).

Infine, le zone "calde" della classifica, con quattro squadre in quattro punti e l'Atletico Piombino. Il Ponsacco (14) è probabilmente la compagine più attrezzata di questo novero, potendo contare su alcuni giocatori importanti per la categoria (in primis gli ex-Serie A Francesco Tavano e Claudio Coralli), ma in questa prima parte di stagione non è mai riuscito a trovare continuità sia di risultati che di prestazioni. A seguire Castelfiorentino (13), Colligiana (12) e Fucecchio (10): tre squadre che pagano soprattutto la loro poca incisività offensiva, come dimostrato dai numeri che le vedono tra i peggiori attacchi del girone. Chiude l'Atletico Piombino (5), fanalino di coda e di gran lunga difesa più battuta del campionato con ben 33 gol subiti, al quale servirà un "miracolo" per ottenere la salvezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza girone B: il punto alla sosta, tutti i numeri e le curiosità

PisaToday è in caricamento