rotate-mobile
Calcio

Pisa-Benevento: le probabili formazioni | D'Angelo: "Noi, il nostro pubblico, il nostro stadio: vinciamola insieme"

Sabato 21 maggio in un'Arena Garibaldi esaurita in ogni settore, i nerazzurri sfideranno il Benevento con l'obiettivo di vincere per approdare alla finale playoff

Con il cuore, con la voglia, con la tecnica, con la spinta del pubblico, con l'intelligenza, con la foga agonistica, con le buone stelle che guarderanno da lassù. L'obiettivo da raggiungere, sabato 21 maggio, con tutti questi fattori mescolati insieme, è uno solo: battere il Benevento, con qualsiasi risultato, per approdare alla finalissima dei playoff per la Serie A. In un'Arena Garibaldi che si preannuncia già infuocata, esaurita in ogni settore, dove da diverse ore prima del fischio d'inizio (ore 18) prenderanno posto i 9mila supporters nerazzurri (900 arriveranno dalla Campania), gli uomini di Luca D'Angelo vogliono regalarsi e regalare alla loro gente un sogno.

Dubbi in difesa

La partita dell'andata non ha lasciato troppe scorie negative. Lo assicura il tecnico nerazzurro: "Non meritavamo di perdere. Su questo penso che nessuno possa dire il contrario. Purtroppo abbiamo incassato un gol casuale che adesso ci obbliga a vincere. Sarebbe stato meglio poter contare su due risultati su tre, ma all'atto pratico cambia poco. Noi scendiamo sempre in campo per conquistare la vittoria, quindi da questo punto di vista la sfida di domani non ha niente di diverso rispetto alle precedenti 39 che abbiamo giocato". D'Angelo si fida ciecamente dei suoi giocatori: "Hanno tutte le qualità per ribaltare il punteggio di martedì e segnare un gol in più del Benevento - e aggiunge - al nostro fianco avremo una tifoseria speciale. Dentro al nostro stadio difficilmente sbagliamo sul piano dell'intensità e della generosità. Dovremo giocare al massimo dell'agonismo per 95 minuti: soltanto così potremo battere i sanniti".

L'allenatore nerazzurro non si aspetta un avversario attendista: "Il Benevento palleggia molto bene, ha giocatori in grado di fare la differenza su questo fondamentale. Perciò penso che proveranno a riconquistare il pallone per manovrarlo e tenerci lontano dalla loro porta. Sanno che, se ci lasciano avvicinare all'area di rigore, possiamo essere letali per qualsiasi difesa. Certamente gli episodi indirizzeranno l'esito della gara, probabilmente sarà una sfida spezzettata come lo è stata quella dell'andata, ma sicuramente il Benevento non farà barricate".

Delineato il quadro emozionale e ambientale della gara, D'Angelo scende nei particolari del suo organico e sottolinea "l'emergenza che continua in difesa. Fino all'immediata vigilia del match valuteremo le condizioni di Hermannsson e De Vitis. Oggi svolgeranno l'allenamento in gruppo e valuteremo le loro condizioni. Nel caso in cui nessuno dei due non riuscisse a farcela, valuteremo le alternative per il ruolo di difensore centrale accanto a Leverbe". Una prevede il dirottamento di Samuele Birindelli dalla fascia, "ma preferirei mantenerlo sulla corsia per poter sfruttare la sua corsa e il suo apporto alla fase offensiva". Un'altra soluzione potrebbe essere "l'arretramento di Tourè, così come quello di Gucher. Ci penseremo". Nelle altre zone di campo i ballottaggi sono dettati esclusivamente da scelte tattiche e non da incombenze di infortuni e acciacchi. "Anche Torregrossa e Benali stanno molto bene e chissà, potrebbero partire dall'inizio".

L'arbitro e le curiosità della partita

Dirige Simone Sozza di Seregno: con il fischietto lombardo il Pisa è approdato in Serie B. Infatti Sozza diresse la finale di ritorno di Trieste del 2019. In questa stagione è stato l'arbitro della vittoria di Brescia (0-1), e complessivamente ha incrociato il Pisa sette volte: il bilancio è di 4 vittorie, 2 sconfitte e un pareggio.

Il Pisa si appresta a ricevere il Benevento per la nona volta nella sua storia. Nelle precedenti 8 sfide i nerazzurri hanno raccolto 3 vittorie (l'ultima a novembre grazie alla magia su punizione di Cohen), 1 sconfitta e 4 pareggi.

Le probabili formazioni

Pisa (4-3-1-2): Nicolas; Birindelli, Leverbe, Hermannsson, Beruatto; Siega, Nagy, Marin; Benali; Torregrossa, Puscas. All. D'Angelo

Benevento (4-3-3): Paleari; Masciangelo, Glik, Barba, Masciangelo; Acampora, Calò, Ionita; Improta, Lapadula, Tello. All. Caserta

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa-Benevento: le probabili formazioni | D'Angelo: "Noi, il nostro pubblico, il nostro stadio: vinciamola insieme"

PisaToday è in caricamento