rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Calcio

Pisa-Benevento 2-0 | Un gol per tempo: i nerazzurri tornano a festeggiare la vittoria

Moreo nel primo tempo e Matteo Tramoni nella ripresa confezionano tre punti molto importanti per il Pisa

I nerazzurri tornano alla vittoria proprio nel momento più importante, quando c'era bisogno di dare un segnale prima di tutto a se stessi e poi al resto della compagnia. Il Pisa mantiene la porta inviolata e regola con un gol per tempo un Benevento apparso, francamente, parecchio brutto e sfiduciato.

D'Angelo sceglie il 3-5-2 per allargare le maglie della formazione ospite, schierando Esteves a tutta fascia sulla sinistra e Tourè a destra. La gara però fatica a decollare, con il Benevento che riesce a tenere lontano i nerazzurri dalla loro area di rigore dopo i primissimi minuti in cui lo Sporting Club tambureggia sui sedici metri. E' di Moreo l'unico tiro verso la porta giallorossa: il suo destro volante si perde oltre la traversa. Con pazienza gli uomini di D'Angelo attendono il momento migliore per piazzare il colpo vincente, che si concretizza al 35' quando Tourè dalla destra pesca il taglio di Moreo sul primo palo. Il centravanti colpisce perentoriamente di testa e segna così il primo gol della sua avventura sotto la Torre.

Nella ripresa D'Angelo attinge a piene mani dalla panchina per blindare il risultato: Torregrossa, Matteo Tramoni, Beruatto e Sibilli entrano in campo con l'atteggiamento giusto e contribuiscono con grande sostanza. In particolare i primi due danno l'impressione di divertirsi cercando il dialogo nella metà campo offensiva con tanta qualità. La prima conclusione del còrso, sull'imbeccata di Torregrossa, è centrale. Poi il numero 10 non corregge di pochissimo un assist teso di Beruatto. Al terzo tentativo arriva il bersaglio grosso: la combinazione tra i due è perfetta e Tramoni pesca l'angolino sul secondo palo. Raddoppio più che meritato e vittoria in ghiaccio.

La partita

Il Pisa vuole tornare ad esultare insieme ai suoi tifosi. Per scacciare le nuvole che si sono moltiplicate in cielo dopo la sconfitta di una settimana fa a Modena, e per rilanciare la volata al miglior piazzamento nella griglia playoff. La grande novità del pomeriggio è l'assenza di Beruatto nello schieramento titolare: al suo posto, a sinistra, gioca Esteves. Calabresi a destra, Caracciolo si riprende la guida della difesa. In attacco invece il riferimento è Gliozzi, supportato da Morutan e Moreo.

L'altra modifica rispetto al consueto è la disposizione tattica della squadra, impostata sul 3-5-2 con Calabresi che completa il pacchetto difensivo con Barba e Caracciolo. Esteves e Tourè invece agiscono sulle fasce con Morutan arretrato nella posizione di mezzala destra. Le prime battute della gara premiano questa disposizione, con il Pisa tutto proiettato nella metà campo campana: la pressione però porta soltanto a un destro di Moreo dal limite dell'area che si perde sopra la traversa. Poi il Benevento trova l'equilibrio e riesce a tenere i nerazzurri più lontani dalla loro area.

Si vivacchia fino alla mezz'ora quando finalmente la manovra nerazzurra trova lo sbocco vincente sulla destra. Morutan ricicla un pallone vagante al limite dell'area e allarga per Tourè, che di prima intenzione piazza la palla sul primo palo. Moreo anticipa tutti e con un'incornata potente piazza la palla alle spalle di Paleari: Pisa avanti al 35'. Tornati in campo dall'intervallo il Pisa deve ricorrere al primo cambio: Tourè, toccato duro nel finale del primo tempo, alza bandiera bianca e al suo posto entra Beruatto. Così Esteves viene dirottato sulla fascia destra e da lì parte per una percussione solitaria che si conclude con una botta centrale che richiede la presa in due tempi di Paleari.

Altre due sostituzioni all'ora di gioco, dettate dall'esigenza di ridare forza alla fase offensiva e da un piccolo acciacco muscolare. Escono Gliozzi e Moreo (con un dolore all'inguine destro), dentro Matteo Tramoni e Torregrossa. E i due nuovi entrati al 67' costruiscono un'ottima combinazione al limite dell'area, propiziata dalla discesa in verticale di Caracciolo. Torregrossa apparecchia per il destro di Tramoni: botta forte ma centrale, Paleari ci mette i pugni. Anche il Benevento cerca di invertire l'inerzia con i cambi (La Gumina, Pettinari e Carfora), ma è il Pisa che al 73' va ancora a centimetri dal raddoppio. Beruatto raccoglie il cross di Morutan sul secondo palo e calcia forte in mezzo: Torregrossa ci mette il sinistro ma non devia nello specchio.

Al terzo tentativo arriva la gioia. Ancora Tramoni e Torregrossa dialogano al limite dell'area: il còrso viene lanciato verso la porta e con il destro a giro spedisce la palla in fondo al sacco. 2-0 al 78'. E' il colpo da KO per gli ospiti, che di fatto scompaiono dal campo e terminano addirittura in dieci uomini in virtù dell'espulsione, per somma di ammonizioni, dell'ex Leverbe.

Il tabellino

Pisa-Benevento 2-0

Pisa (3-5-2): Nicolas; Calabresi, Caracciolo, Barba; Esteves, Nagy, Marin, Morutan (77' Sibilli), Tourè (49' Beruatto); Moreo (60' Tramoni M.), Gliozzi (60' Torregrossa). All. D'Angelo

Benevento (3-4-2-1): Paleari; Leverbe, Pastina (46' Letizia), Tosca; Foulon, Schiattarella (71' Koutsoupias), Acampora, Improta; Farias (63' Carfora), Karic (46' Pettinari); Simy (63' La Gumina). All. Stellone.

Reti: 35' Moreo (P), 78' Tramoni M. (P)

Ammoniti: Pastina (B), Karic (B), Leverbe (B), Marin (P), Pettinari (B), Nagy (P)

Note: arbitro Gianluca Manganiello; angoli 1-2 (0-0); recupero 3' e ; espulso Leverbe (B) al 91' per doppia ammonizione

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa-Benevento 2-0 | Un gol per tempo: i nerazzurri tornano a festeggiare la vittoria

PisaToday è in caricamento