rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Calcio

Pisa-Brescia: le probabili formazioni | Si parte con la Coppa Italia con un occhio al mercato: preso anche Cissè

Il centravanti 18enne arriva in prestito dall'Atalanta e potrebbe essere convocato già per la sfida di sabato 6 agosto contro le Rondinelle

Sono trascorsi appena due mesi, eppure dalla cocente delusione del 29 maggio, quando il Monza festeggiò sul prato dell'Arena Garibaldi la promozione in Serie A, sembrano essere passati un paio d'anni. Un po' per la botta psicologica seguente alla sconfitta nella finalissima playoff, al termine di un'annata esaltante, finita di diritto nell'albo d'oro delle 'magnifiche disillusioni' della storia nerazzurra. Un po' perché la cesura con quel progetto tecnico è talmente evidente da avere la sensazione di essere di fronte a un nuovo 'anno Zero' per tutto il club: dalla proprietà alla squadra, passando per i dirigenti e il pubblico. Perché dopo aver toccato con mano il sogno della Serie A e averlo visto svanire sul più bello, lo Sporting Club adesso non può più nascondersi dietro all'ambizione di essere una lieta sorpresa tra le altre big del torneo cadetto. Oggi il Pisa è una delle grandi della Serie B e intende recitare questo copione a suo modo: investendo parecchio denaro ma puntando su una crescita costante e graduale dell'organico, passando attraverso la crescita e il miglioramento del patrimonio umano. Senza puntare su nomi di grido, bensì scovando opportunità e potenziali talenti lontano dal bagliore accecante dei riflettori. Il primo banco di prova del nuovo Pisa guidato da Rolando Maran è sabato 6 agosto: all'Arena Garibaldi, alle 17.45, arriva il Brescia per i trentaduesimi di Coppa Italia. Sfida secca: in caso di parità nei novanta minuti, si procederà ai supplementari ed eventualmente ai calci di rigore.

"Preso anche Cissè"

La rosa nerazzurra è ancora un cantiere aperto, non fosse altro per il fatto che negli ultimi cinque giorni sono arrivati ben tre elementi stranieri a rinforzare gli ormeggi. Un surplus di lavoro per mister Maran: "C'è ancora parecchia strada da fare. Molti dei nuovi acquisti devono imparare molte cose: dalla lingua a come si interpreta il calcio in Italia, da cosa è richiesto principalmente in Serie B alla conoscenza dei compagni e delle mie idee di gioco. Ma fa parte del processo di costruzione e crescita di un nuovo organico. Sapevo di queste sfide e non sono scoraggiato. Anzi: sono veramente curioso di vedere a che livello è la squadra di fronte a un avversario di pari valore. Si inizia a fare sul serio".

Il tecnico nerazzurro si dice soddisfatto "del lavoro svolto fino a oggi. Ho visto grandissima disponibilità da parte di tutti i ragazzi. Sia quelli che compongono la cosiddetta 'vecchia guardia', fondamentali nell'ambientamento dei nuovi, sia i ragazzi che sono arrivati. Tutti hanno mostrato dedizione al lavoro, attenzione e grande voglia di imparare e assimilare concetti. Qualcuno ha avuto l'opportunità di allenarsi con più continuità rispetto a chi, invece, ha accusato qualche acciacco. Ma in linea generale sono veramente soddisfatto". Contro il Brescia mancheranno alcuni degli elementi che hanno riportato lievi infortuni come Rus ed Esteves in difesa, al pari di Torregrossa in avanti che sta procedendo speditamente con la riatletizzazione dopo l'operazione per la rimozione dell'ernia inguinale. "Forse faremo in tempo a inserire tra i convocati Moustapha Cissè - svela Rolando Maran - un altro calciatore ingaggiato dalla dirigenza, che sta svolgendo un lavoro immenso per chiudere nel minor tempo possibile la rosa e consentirmi di lavorare al meglio. E' un ragazzo con qualità tecniche e fisiche molto importanti, può fare molto bene in Serie B se capisce le differenze che ci sono con la categoria superiore".

Classe 2003, Cissè è arrivato in Italia con un barcone e un sogno all'apparenza irraggiungibile: diventare un calciatore professionista. Sul suo percorso ha avuto la fortuna di incontrare l'Atalanta, che gli ha dato la possibilità di coltivare questa ambizione fino a realizzarla: nello scorso anno ha messo insieme 15 gettoni e 14 gol con la Primavera bergamasca, prima di essere convocato in pianta stabile da Gasperini in prima squadra e debuttare, con gol, in Serie A sul campo del Bologna". A Bergamo sono convinti che abbia le qualità del predestinato e per questo la società orobica ha acconsentito al passaggio allo Sporting Club soltanto con la condizione del prestito con diritto di riscatto e controriscatto: la stessa soluzione trovata un anno fa con la Juventus per Beruatto.

L'arbitro della gara

Dirige la sfida Matteo Gariglio di Pinerolo. Il fischietto piemontese ha incrociato il Pisa in tre occasioni nella sua carriera. Due risalgono al campionato cadetto 2020-2021: pareggio interno con la Cremonese (1-1), con il giallo del gol della vittoria inspiegabilmente annullato a Tano Masucci; sconfitta a Cittadella per 2-0. Il terzo precedente risale alla stagione 2018-2019: blitz vincente a Olbia per 1-0.

Le probabili formazioni

Pisa (4-3-1-2): Nicolas; Cisco, Canestrelli, Hermannsson, Beruatto; Mastinu, Nagy, Marin; Sibilli; Cohen, Masucci. All. Maran

Brescia (4-3-2-1): Andrenacci; Karacic, Cistana, Adorni, Mangraviti; Bisoli, Van De Looi, Bertagnoli; Ndoj, Olzer; Moreo. All. Clotet

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa-Brescia: le probabili formazioni | Si parte con la Coppa Italia con un occhio al mercato: preso anche Cissè

PisaToday è in caricamento