rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Calcio

Pisa-Cittadella 1-0 | Testata vincente di Torregrossa: pandemonio nerazzurro all'Arena Garibaldi

Il numero 10 va ancora in gol e decide la sfida contro il Cittadella con un colpo di testa vincente sul finire del primo tempo. Terza vittoria casalinga di fila

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. In una gara 'sporchissima', contro l'avversario più scorbutico della B. Ma il Pisa è una formazione matura, che sa fare sue anche le partite più complicate. Continua la marcia dello Sporting Club in vetta: 58 punti e terza vittoria in fila sul prato di casa.

Il Cittadella non gioca, il Pisa ci prova con ordine e pazienza senza farsi prendere dalla fretta. E' questo il tema tattico praticamente dell'intera prima frazione. I veneti mettono in atto la classica prestazione tutta agonismo e fisicità in mezzo al campo. Si sprecano i contatti e le interruzioni ordinate dal direttore di gara, con i nerazzurri che si fanno preferire soprattuto nei primi dieci minuti. Sibilli posizionato dietro la linea offensiva e i due terzini Beruatto e Birindelli spingono a tutta forza per supportare l'attacco. Proprio da un cross del difensore pisano arriva l'incornata da centro area di Torregrossa: il numero 10 indirizza sul secondo palo ma spedisce fuori. Questa azione si ripete, più o meno nella stessa dinamica, al 40' quando Birindelli manda al cross Siega: stavolta Torregrossa sceglie di piazzare il colpo di testa sul primo palo e centra il bersaglio grosso. La seconda frazione va via sullo stesso binario: il Cittadella ci mette tanta intensità, il Pisa risponde con un palleggio ragionato ed efficace. I pericoli girano al largo dalla porta di Nicolas, che chiude il match senza subire nessun tiro. Ordinaria amministrazione per il portiere brasiliano e la difesa nerazzurra, pilotata come sempre alla perfezione dalla coppia Caraccialo-Leverbe. In attacco arrivano alcune occasioni che non vengono capitalizzate per pochi centimetri. E quando Torregrossa costringe al secondo fallo da giallo Frare, calano i titoli di coda virtuali sulla gara dell'Arena Garibaldi che può lasciarsi andare ai festeggiamenti.

La partita

A livello fisico il momento non è sicuramente quello più brillante attraversato dallo Sporting Club dall'inizio della stagione. Però, arrivati a otto giornate dalla fine del torneo, non c'è tempo per soffermarsi sulle difficoltà generate dalle energie atletiche a disposizione. Sono gli stimoli mentali che dovranno fare la differenza, a partire dalla gara di oggi pomeriggio: il Pisa affronta il Cittadella con l'intenzione di ritornare immediatamente alla vittoria dopo lo scivolone di Ascoli. D'Angelo manda i suoi uomini all'attacco e piazza la coppia Torregrossa e Lucca davanti al portiere avversario, supportati da Sibilli. In difesa rientra Beruatto a sinistra.

I nerazzurri prendono in mano immediatamente il comando delle operazioni, con Sibilli scatenato dietro le linee e i due terzini che accompagnano la spinta offensiva. All'8' Lucca smarca Birindelli sulla destra: il suo cross pesca Torregrossa a centro area, incornata fuori di poco. Ma il Cittadella è un avversario complicato da domare: i veneti con tanto agonismo e parecchia organizzazione riguadagnano i metri persi in campo nell'avvio del match, e a metà tempo il confronto ristagna a centrocampo senza grossi guizzi.

La manovra nerazzurra fatica terribilmente a prendere quota e ritmo, con gli avversari impegnati quasi esclusivamente a rompere le trame del Pisa. Al 40' però la pressione di Beruatto e Sibilli nei pressi della linea mediana consente alla squadra di D'Angelo di ribaltare repentinamente il fronte del gioco. Birindelli tambureggia sulla destra e serve poi Siega che accorre alle sue spalle. Il numero 7 si inserisce in area e crossa sul primo palo: taglio perfetto di Torregrossa che di testa fa esplodere l'Arena Garibaldi. Pisa in vantaggio.

La ripresa scorre via sullo stesso binario della prima frazione: il Cittadella alza la palla e corre verso la ribattuta per sfruttare l'inerzia del movimento in avanti. Il Pisa continua a mantenere un assetto difensivo guardingo e nel primo quarto d'ora lascia soltanto due conclusioni dal limite sparacchiate da Vita. La qualità della manovra nerazzurra è chiaramente superiore e si vede al 68' quando Lucca pulisce un buon pallone sulla trequarti e dà il via all'attacco dell'area veneta. Sibilli pesca Marin sul fronte opposto che di prima vede l'inserimento di Siega sul secondo palo. Tocca quasi a botta sicura ma Kastrati respinge in angolo. E tre minuti dopo, nell'ultima azione del suo pomeriggio prima della sostituzione (al suo posto Puscas) Torregrossa costringe Frare al secondo fallo da giallo: ospiti in inferiorità numerica. Il colpo non scuote troppo il Cittadella, che insiste a cercare palloni alti verso l'area nerazzurra per sfruttare eventuali rimpalli favorevoli o punizioni. Ma il fortino nerazzurro regge l'urto senza alcun affanno e blinda un successo di platino nella corsa verso la Serie A.

Il tabellino

Pisa-Cittadella 1-0

Pisa (4-3-1-2): Nicolas; Beruatto, Leverbe, Caracciolo, Birindelli; Siega (77' Mastinu), Nagy, Marin (86' Tourè); Sibilli (71' Gucher); Torregrossa (71' Puscas), Lucca (86' Masucci). All. D'Angelo

Cittadella (4-3-1-2): Kastrati; Cassandro, Del Fabro (43' Visentin), Frare, Donnarumma; Branca, Pavan (61' Laribi), Vita (61' Varela); Antonucci (74' Tavernelli); Baldini, Beretta (74' Perticone). All. Gorini

Reti: 40' Torregrossa (P)

Ammoniti: Lucca (P), Branca (C), Frare (C), Siega (P), Marin (P), Mastinu (P), Caracciolo (P), Cassandro (C)

Note: arbitro Gianluca Aureliano; angoli 3-2 (0-1); recupero 2' e 4'; Frare (C) espulso al 71' per doppia ammonizione

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa-Cittadella 1-0 | Testata vincente di Torregrossa: pandemonio nerazzurro all'Arena Garibaldi

PisaToday è in caricamento