rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Calcio

Pisa-Como: le probabili formazioni | D'Angelo: "Dobbiamo vincere. Serviranno corsa e soprattutto mentalità"

L'unico in dubbio per la partita di lunedì 18 aprile contro il Como è il portiere Nicolas, uscito malconcio dalla trasferta di Perugia

Cielo sereno e orizzonte sgombro di nubi. La condizione migliore per potersi godere un finale di stagione in cui ciascuna delle quattro pagine che rimangono sono ancora tutte da scrivere. La sentenza di primo grado della giustizia sportiva sul caso delle plusvalenze (e prima ancora le richieste dell'accusa) ha tolto il macigno psicologico che gravava da una decina di giorni sulla squadra e sull'intero ambiente. Il Pisa adesso deve raccogliere le residue energie e giocarsi tutte le chance che gli restano per raggiungere il sogno della promozione diretta in Serie A. Per non avere rimpianti e per, quantomeno, raggiungere la migliore posizione possibile in vista dell'appendice dei playoff. La prima occasione per aggiungere tre punti alla classifica arriva lunedì 18 aprile: alle ore 18 i nerazzurri sfidano il Como all'Arena Garibaldi.

Nicolas in dubbio

Un solo giocatore rimarrà in dubbio fino a pochi istanti prima del fischio d'inizio: è il portiere brasiliano Nicolas. Il ginocchio destro, toccato duro nella trasferta di Perugia, non ha riportato fortunatamente alcun tipo di trauma. Il dolore però continua a presentare il suo conto al giocatore e quindi, vista anche l'ottima condizione di Livieri, è possibile che il numero 1 possa accomodarsi in panchina. "Per il resto il gruppo sta molto bene" assicura Luca D'Angelo. "Contro il Como dobbiamo centrare la vittoria a tutti i costi. E' inutile girarci intorno: la strada per raggiungere questo obiettivo resta il gioco. Se offriremo una prestazione buona sul piano del palleggio e della tecnica, sono certo che sarà più semplice conquistare i tre punti".

L'allenatore nerazzurro non ha dubbi: "Ci giochiamo un traguardo eccezionale in questo finale di stagione. Un obiettivo che ci siamo costruiti con grande merito. Serviranno brillantezza mentale e una grande condizione atletica per avere la meglio degli avversari. In particolare i miei ragazzi dovranno migliorare nella scelta dell'ultimo passaggio. Perché nelle ultime uscite abbiamo sbagliato troppo in questo aspetto: penso a Perugia e a tutte le occasioni sciupate a causa di decisioni errate nell'area di rigore avversaria". Difetti di valutazione che, secondo D'Angelo, "sono dipesi esclusivamente da fattori tecnici. Lo spogliatoio anche nel pieno dell'emergenza scatenata dal deferimento della giustizia sportiva non ha mai perso la bussola. Noi sappiamo bene come lavora la società e che tipo di integrità tiene e richiede a tutti i suoi dipendenti. Nessuno ha mai avuto il minimo dubbio che ci sarebbero state cosneguenze".

E quindi il pensiero va esclusivamente al campo e al primo degli ultimi quattro appuntamenti della stagione regolare. "Il Como ha fatto un campionato straordinario - conclude Luca D'Angelo - da neopromosso si è salvato con tantissime giornate d'anticipo in uno dei campionati più complicati di sempre. La dice lunga sulla qualità della rosa lariana. Lunedì ritroverò da avversari due miei ex giocatori. Stefano Gori ha avuto una parte importante nei successi ottenuti dal Pisa negli ultimi anni e ha contribuito a migliorare la mia carriera da allenatore. E ci sarà anche Marco Varnier, uno dei talenti più cristallini che abbia mai avuto il piacere di allenare. Soltanto la sfortuna, per il momento, gli sta impedendo di giocare con stabilità in Serie A".

L'arbitro e le curiosità della partita

La gara sarà diretta da Ivano Pezzuto di Lecce, un arbitro con cui il Pisa ha raccolto pochissime soddisfazioni. L'unica vittoria risale addirittura al 2012, quando in Serie C il Pisa sbancò Gubbio. Poi sono arrivati 2 pareggi e 3 sconfitte. In questa stagione Pezzuto ha diretto l'1-1 di Alessandria: rete su rigore di Torregrossa.
I nerazzurri e i lariani si sono incrociati 12 volte sul terreno dell'Arena Garibaldi: il bilancio complessivo è di 4 vittorie del Pisa, 2 sconfitte e 6 pareggi. L'ultimo incrocio ufficiale è datato 12 ottobre 2011 in Serie C: 1-0 per i nerazzurri.
In casa gli uomini di D'Angelo hanno raccolto fino a oggi 34 punti in 17 partite: nel lunedì di Pasquetta avranno la possibilità di centrare la decima vittoria interna della stagione. Impressiona il ruolino di marcia complessivo: 9 vittorie, 7 pareggi e una sola sconfitta.

Le probabili formazioni

Pisa (4-3-1-2): Livieri; Birindelli, Leverbe, Caracciolo, Beruatto; Mastinu, Nagy, Marin; Benali; Torregrossa, Puscas. All. D'Angelo

Como (3-4-1-2): Gori; Bovolon, Scaglia, Cagnano; Vignali, Arrigoni, Bellemo, Iovine; Ciciretti; Gliozzi, La Gumina. All. Gattuso

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa-Como: le probabili formazioni | D'Angelo: "Dobbiamo vincere. Serviranno corsa e soprattutto mentalità"

PisaToday è in caricamento