rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Calcio

Pisa-Como 3-1 | I nerazzurri trovano tre punti nell'uovo: il secondo posto torna nel mirino

La doppietta di Puscas e il rigore di Torregrossa decidono la sfida contro i lariani. Entusiasmo alle stelle per un finale da vivere col cuore in gola

Il Pisa vince e convince, si riprende la vittoria casalinga e accorcia sulla vetta della classifica. Con i tre punti trovati nell'uovo lo Sporting Club sale a quota 63 e si porta a tre punti dal primo posto, a due lunghezze dal Lecce. L'avversario che gli uomini di D'Angelo sfideranno tra una settimana, nel pomeriggio di lunedì 25 aprile, sul campo del Via del mare. E tutto può succedere.

La prima frazione è bella e ritmata: il Pisa cerca la vittoria con gamba e agonismo, il Como salvo da diverse giornate non ha pressioni e si muove con serenità. Un po' troppa visto che al primo vero affondo gli uomini di D'Angelo mettono la freccia. Il lancio lungo di Mastinu trova la difesa lariana completamente sbilanciata, Birindelli approfitta dello scivolone di Varnier e appoggia al centro per Torregrossa: tacco a smarcare Puscas e palla nell'angolino basso. Quando può disporre del pallone, però, il Como non si risparmia e a metà del primo tempo va al tiro con Gliozzi da posizione defilata: Livieri devia in corner. Il portiere nerazzurro è chiamato a un intervento più complicato alla mezz'ora quando stavolta tocca a Caracciolo scivolare nei pressi dell'area di rigore: La Gumina calcia forte ma centrale e Livieri respinge nuovamente. Nei minuti che accompagnano all'intervallo il Pisa si riporta in avanti: prima Torregrossa con un rasoterra insidioso, poi Birindelli con una botta molto più difficile da intercettare esaltano i riflessi di Gori. E proprio al 45' il terzino destro corregge di testa un cross di Puscas: palla fuori di un metro. La ripresa è ancora più esaltante: il Como accentua la trazione anteriore e nei pressi dell'ora di gioco trova il pareggio. Lo schema su corner riesce: Gliozzi ha gioco facile sul secondo palo nel depositare in porta. Il Pisa non si scompone e dopo appena due minuti costruisce l'occasione per rimettere il naso davanti. Birindelli svernicia in area il suo diretto marcatore e viene toccato: Pezzuto indica il dischetto, il Var conferma. Torregrossa è glaciale e rimette a posto le cose. D'Angelo pesca dalla panchina per chiudere il match: dentro Sibilli e Lucca. E proprio loro due costruiscono l'azione del 3-1. Lancio di Sibilli per Lucca che brucia la linea del fuorigioco: il numero 9 entra in area e offre a Puscas un cioccolatino sul secondo palo da scartare. Doppietta del romeno e 3-1.

La partita

I nerazzurri scendono in campo all'Arena Garibaldi nel giorno di Pasquetta con l'obiettivo di scartare un uovo da tre punti, fondamentali per alimentare ancora le speranze di rimontare sul secondo posto e consolidare la posizione più vantaggiosa nell'appendice dei playoff. Perché la Serie A è il traguardo che tutti, dalla dirigenza alla tifoseria, vogliono tagliare. Mister D'Angelo conferma il 4-3-1-2 e getta nelle mischie quasi tutte le stelle della rosa: in avanti spazio a Benali a supporto di Torregrossa e Puscas, in mezzo al campo Nagy si tiene la regia nonostante la diffida, Birindelli e Beruatto a spingere sulle fasce. Tra i pali confermata la presenza di Livieri al posto dell'acciaccato Nicolas.

Il Pisa ha le idee chiare e spinto dai quasi 7mila dell'Arena Garibaldi impiega qualche minuto a trovare le giuste misure in campo e poi piazza la prima spallata. Al 7' Mastinu spedisce in profondità per Birindelli, che approfitta dell'errato posizionamento della retroguardia lariana per entrare in area, dove Varnier scivola e gli lascia strada libera. Torregrossa di tacco smarca Puscas che spedisce la sfera all'angolino basso, dove Gori non arriva: nerazzurri avanti al 7'. La squadra di D'Angelo esecrita un discreto predominio territoriale e di manovra, ma riesce ad arrivare al tiro in spazi stretti e non mette in difficoltà Gori. Dall'altra parte il Como batte il primo colpo con Gliozzi al 24': lancio sul filo del fuorigioco, il centravanti in area calcia di destro e Livieri devia con sicurezza in corner.

La risposta del Pisa arriva alla mezz'ora quando su un altro lancio lungo la retroguardia ospite va in difficoltà e Puscas punta l'area: passaggio a Torregrossa che dal limite pesca l'angolino basso in diagonale, Gori gli dice di no. Pochi minuti dopo il portiere ospite indossa i panni di Superman e vola a togliere da sotto la traversa la botta secca di Birindelli, bravo a raccogliere la respinta corta della difesa sulla conclusione di Puscas. La partita adesso è bellissima e anche il Como non resta a guardare. Al 40' i lariani per poco non approfittano di uno scivolone di Caracciolo, che emula Varnier in occasione della rete pisana e spalanca la via della porta al centravanti avversario. Destro respinto da Livieri. Il Pisa riesce a chiudere in attacco quando a metà campo recupera palla e ribalta con rapidità la manovra. Marin vede il taglio di Puscas, che crossa in area dove irrompe Birindelli: testata fuori di poco.

I nerazzurri tengono in mano le redini del gioco anche nella prima fase della ripresa ma è il Como che suona il primo squillo con Ciciretti (entrato poco prima): sinistro deviato col corpo da un difensore, Livieri corregge definitivamente in angolo. E' l'anticamera del pareggio che si concretizza al 63' su calcio d'angolo. Sul primo palo un giocatore del Como allunga la traiettoria: dietro a tutti sbuca Gliozzi che gonfia la rete da due passi. La reazione del Pisa arriva immediatamente: Birindelli si lancia in area di rigore a tutta forza e viene toccato da un avversario. Il terzino cade rovinosamente, Pezzuto non ha dubbi e indica il dischetto. Dal Var si procede alla revisione: dopo quattro minuti la decisione dell'arbitro viene confermata. Va Torregrossa: palla da una parte, Gori dall'altra. Pisa di nuovo in vantaggio al 68'. Poi il numero 10 lascia spazio a Sibilli, accompagnato in panchina da Benali sostituito da Lucca.

Pochi attimi dopo l'ingresso in campo il numero 9 brucia tutti sul filo del fuorigioco sfruttando al meglio il lancio di Sibilli. Lucca cavalca verso la porta e poi serve un cioccolatino che Puscas deve soltanto spingere in rete per la doppietta personale e il 3-1 che mette virtualmente in ghiaccio il risultato. Il Como nelle battute finali cerca di riaprire i giochi con tanti palloni indirizzati verso l'area nerazzurra, ma Caracciolo e Leverbe guidano senza incertezze la vittoria in porto.

Il tabellino

Pisa-Como 3-1

Pisa (4-3-1-2): Livieri; Birindelli, Leverbe, Caracciolo, Beruatto; Mastinu (76' De Vitis), Nagy, Marin (84' Tourè); Benali (70' Lucca); Torregrossa (70' Sibilli), Puscas (84' Cohen). All. D'Angelo

Como (3-5-2): Gori; Bertoncini, Varnier (73' Vignali), Cagnano; Iovine (79' Blanco), Bellemo, Arrigoni (79' Kabashi), Nardi (57' Ciciretti), Ioannou; La Gumina (73' Gabrielloni), Gliozzi. All. Gattuso

Reti: 7' Puscas (P), 63' Gliozzi (C), 68' Torregrossa (P) rig., 78' Puscas (P)

Ammoniti: Mastinu (P), Tourè (P), Beruatto (P), Bellemo (C)

Note: arbitro Ivano Pezzuto; angoli 6-7 (5-5); recupero 0' e 6'

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa-Como 3-1 | I nerazzurri trovano tre punti nell'uovo: il secondo posto torna nel mirino

PisaToday è in caricamento